Bloccati dalla polizia in via Marco Polo. Poco prima erano stati visti armeggiare attorno al portoncino d’ingresso di una casa in corso Adda

I presunti ladri sono stati fermati dagli agenti della squadra mobile

(c.c.) Movimentata caccia ai ladri, o presunti tali, l’altra sera a Vercelli. Intorno alle 19, al centralino del 113 giungeva una segnalazione che avvertiva della presenza sospetta di alcuni individui in corso Adda, intenti ad armeggiare attorno alla porta d’ingresso di un’abitazione per poi andarsene scavalcando la cancellata di recinzione, probabilmente perché la serratura aveva resistito al tentativo di effrazione. Poco più tardi, una pattuglia della squadra mobile, intervenuta per controllare, intercettava una Bmw di grossa cilindrata con a bordo tre individui; il loro procedere era palesemente sospetto: l’auto rallentava in prossimità di ogni abitazione che sembrasse disabitata.

Nei pressi di via Marco Polo l’auto si è fermata e in quel momento gli agenti hanno deciso di intervenire per identificarne gli occupanti: a quel punto c’è stato un piccolo tafferuglio e l’uomo che viaggiava sul sedile posteriore è riuscito a scappare; gli altri due, invece, sono stati fermati e portati in questura per l’identificazione: si tratta di due cittadini di origini albanesi, uno dei quali, MP, di 21 anni, residente a Vercelli. L’altro, LK, di un anno più vecchio, è risultato essere senza fissa dimora, ma domiciliato a Torino e con molti presedenti a suo carico per furto. A bordo dell’auto gli agenti hanno rinvenuto attrezzi atti allo scasso. Entrambi sono stati denunciati per tentato furto in abitazione. Il terzo uomo, invece, è tuttora ricercato.