Incensurato, riforniva la clientela per le serate del fine settimana

(c.c.) Arrestato a Vercelli uno spacciatore sorpreso a rifornire uno dei clienti del suo giro. SI tratta di un operaio di 40 anni, incensurato. Gli investigatori della quarta sezione della squadra mobile lo hanno fermato nel fine settimana scorso dopo averlo seguito in uno dei suoi “affari” che conduceva a bordo della propria auto. Aveva infatti preso a bordo un cliente scaricato poi dopo avergli consegnato 20 gr. di hashish pagati un centinaio di euro. Partenza e ritorno del “tour” nella piazzetta vicino alla caserma dei vigili del fuoco.

Addosso gli agenti gli hanno poi trovato altri 30 grammi di stupefacente che, probabilmente, avrebbe dovuto consegnare ad altri clienti. A quel punto è scattata anche la perquisizione nella sua abitazione, in città, dove è stato trovato oltre un etto di hashish (del valore di circa 1.500 euro) già suddiviso in dosi, un bilancino di precisione ed altro materiale.

Secondo il capo della Mobile, Alessandro Mennini, l’attività del pusher mirava a rifornire i clienti della piazza vercellese per le serate del fine settimana. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente. Grazie al fatto di essere incensurato è stato rimesso in libertà, ma dovrà sottostare all’obbligo di firma.