Il luogo dell'aggressione

Il luogo dell’aggressione

(r.l.) Un uomo Y.S., di 48 anni, ucraino, è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Vercelli con l’accusa di tentato omicidio aggravato, per aver accoltellato una donna, sua connazionale, al termine di un litigio scaturito per motivi banalissimi.

La donna, terminata la sua attività lavorativa, sta per rientrare in casa, ma nei pressi del portone viene fermata da Y.S. I due si conoscono, inizia una discussione, nel corso della quale lui estrae un grosso coltello da cucina e tenta di colpire la donna che si ripara, venendo ferita alle mani, per poi essere presa a calci e pugni. Le testimonianze raccolte e le tracce lasciate sulla scena del delitto non lasciano dubbi sulle responsabilità penali dell’uomo immediatamente arrestato, con l’accusa di tentato omicidio ed accompagnato al carcere di Vercelli. La donna,portata in ospedale,  non versa in gravi condizioni.