Questo 2020 è un anno particolare: ci troviamo tutti impegnati a fronteggiare un’emergenza sanitaria imprevista e indesiderata; tuttavia è anche un anno di grandi ricorrenze, di eventi dall’alto valore simbolico per l’Italia e per il mondo, i quali non possiamo dimenticare, anzi dobbiamo valorizzare, con fiducia nel futuro. Iniziamo dalla nostra penisola, con il centenario della nascita di Gianni Rodari, adorato educatore, scrittore e poeta (ce lo ha ricordato su City4you anche Gianfranco Quaglia nell’appuntamento settimanale con “L’Analisi”), per passare oltre confine, con l’anno internazionale della salute delle piante proclamato dalle Nazioni Unite e proseguendo con il 50° Earth Day e il Patto educativo globale voluto da Papa Francesco. Quale sintesi ideale, è nato un brano dal titolo L’albero, libero da ogni gravame, con il solo scopo di farsi dono, richiamando ai valori dell’educazione, della natura e dell’umanità, nella migliore espressione. Il brano, scritto da Franco Pistono, interpretato dall’artista vercellese Roberto Amadè, il quale ha realizzato anche disegni e video, con i suoni curati da Edoardo Nicodemo, è presentato da Rete Clima, onlus operante nel ramo della sostenibilità. Specie in periodi difficili come quello presente, l’arte può portare un messaggio positivo e costruttivo, sognante e sereno, fruibile e di senso. Riprendendo la coda del brano, “piantateci ovunque a milioni (…) insieme saremo natura” l’invito è ad aiutare L’albero a radicare ovunque, perché possa donare ad adulti e bambini i suoi migliori frutti. Link al brano: https://www.youtube.com/watch?v=LmPR2W1ByMw&t=8s