Guido Bruniera, studente del IV anno dello scientifico “Avogadro” di Vercelli, è giunto quarto alle Olimpiadi di Italiano svoltesi a Firenze. La manifestazione ha coinvolto 1500 scuole e oltre 15 mila studenti

Gli studenti impegnati nella fase finale svoltasi a Firenze nella Sala dei Duecento

(c.c.) Guido Bruniera, studente del Liceo Scientifico “Avogadro”di Vercelli, si è classificato quarto alle finali nazionali delle Olimpiadi di Italiano per la categoria Scuole secondarie di secondo grado. Guido Bruniera frequenta il IV anno del corso bilingue, nella sezione A, e nelle varie fasi della gara è stato seguito e accompagnato dalla sua insegnante, la professoressa Anna Vanoli.

Le Olimpiadi di Italiano sono una manifestazione a carattere nazionale, promossa dal Miur-Direzione generale per gli Ordinamenti didattici in collaborazione con il Comune di Firenze e l’Università di Torino. La competizione, al secondo anno, ha coinvolto 1.500 scuole di ogni ordine e grado con più di 15.000 studenti provenienti da tutte le regioni d’Italia: una partecipazione quintuplicata rispetto all’edizione d’esordio.

Lo svolgimento delle prove (gli argomenti rimandavano ai diversi ambiti della lingua: ortografia, morfologia, sintassi, lessico, organizzazione del testo) è avvenuto dapprima all’interno di ogni istituto, poi su base regionale contemporaneamente in tutta Italia per arrivare alla finale svoltasi la scorsa settimana nella Sala dei Duecento di Palazzo Vecchio a Firenze. Qui, 62 studenti si sono sfidati in una serie di prove di abilità e competenza linguistica predisposte da un gruppo di linguisti e approvate dal comitato scientifico.Le ‘Olimpiadi di italiano’ hanno l’obiettivo di incentivare e sollecitare lo studio della lingua italiana e delle forme della letteratura italiana come elementi essenziali della formazione culturale di ogni studente oltre che indispensabili strumenti di conoscenza; ma mirano anche a stimolare negli studenti l’interesse a guidare e a migliorare i propri processi di apprendimento.