A causa dell’emergenza sanitaria legata alla diffusione del Covid-19, le Giornate FAI di Primavera vengono posticipate di poco più di un mese.  Dai primi giorni di primavera la grande festa di piazza dedicata ai Beni Culturali viene spostata al 9 e 10 maggio. Inalterato il programma e la voglia di celebrare l’inestimabile patrimonio artistico, culturale e naturale dell’Italia.L’appuntamento è rinviato – spiegano dal FAI – perché crediamo che questo festoso ritrovarsi sia il modo migliore per reagire alle difficoltà di queste settimane e rimettere in moto l’Italia dell’arte e della cultura. Per questo il 9 e il 10 maggio vi invitiamo ancora più numerosi nelle piazze, per sostenere l’Italia più bella e dare nuova forza, insieme, al nostro patrimonio culturale grazie all’amore per l’arte, per la natura e all’inesauribile voglia di scoprire le meraviglie del nostro Paese”. L’invito vale anche per chi è abituato a celebrare le Giornate FAI di Primavera a Trivero, nel Biellese, dove Casa Zegna spalancherà, sempre il 9 e il 10 maggio, le sue porte al pubblico, così come il Lanificio Zegna che, come sempre, diventerà meta di visite guidate.