Pro Loco di Sordevolo e Lilt Biella: la solidarietà è country!

Si terrà il prossimo Sabato 14 settembre dalle ore 15.00 alle ore 24.00 a Sordevolo la manifestazione “Country for LILT” organizzata dalla Pro Loco di Sordevolo in collaborazione con 5 Scuole di Country per sostenere le attività di prevenzione e diagnosi precoce di Spazio LILT. Una giornata dove il divertimento incontrerà la solidarietà per sensibilizzare sull’importanza della prevenzione come arma principale nella lotta contro il cancro. Tanti gli intrattenimenti previsti dagli organizzatori: musica dal vivo ma anche minipony, trucca-bimbi, scenette western, banchetto “Baci e Abbracci”. 
Country for LILT sarà un evento non solo dedicato agli amanti di questo genere particolare di musica nato in America, ma a tutte le famiglie biellesi. La pista in legno accoglierà inoltre professionisti della danza country e, per chi vorrà, sarà possibile imparare i primi passi in una pista dedicata ai principianti.
Per tutta la manifestazione, infine, i volontari di LILT Biella saranno a disposizione di tutti coloro che parteciperanno per fornire informazioni utili sulla prevenzione, i corretti stili di vita e la diagnosi precoce. Tutte le info su www.liltbiella.it

Museo Borgogna di Vercelli: i prossimi appuntamenti

“La Strada della promozione” al Borgogna di Vercelli

Un mese di Settembre ricco di appuntamenti al Museo Borgogna di Vercelli. L’Associazione “Strada del Riso Vercellese di Qualità”, in collaborazione con il Museo Borgogna, organizza giovedì 12 settembre “La Strada della promozione” la prima conferenza sulle attività di divulgazione, informazione e promozione del riso vercellese e del suo territorio. La mattinata, ricca di interventi, avrà inizio alle ore 9 e si terrà al Museo Borgogna. Per aderire (iscrizione obbligatoria e gratuita fino ad esaurimento posti) è necessario accedere al sito www.stradadelrisovercellese.it/conferenza/

Dopo il grande successo dell’iniziativa sperimentale “Un caffè al Museo”, tornano gli appuntamenti in pausa pranzo al Museo Borgogna. Per la nuova stagione autunnale la formula si rinnova per diventare “Un caffè con…”: in ogni appuntamento un ospite verrà invitato a “leggere” una delle opere della collezione del Borgogna in maniera trasversale e innovativa, collegandola alla disciplina di cui è esperto. La rassegna ospiterà uno scrittore, un archeologo, un docente universitario e un artista. Il primo appuntamento si terrà mercoledì 18 settembre e vedrà protagonista Alessandro Barbaglia, giovane e affermato scrittore novarese che da molti anni è attivo sulla scena cittadina. Barbaglia con il suo romanzo “La locanda dell’ultima solitudine”, edito da Mondadori, è stato tra i finalisti del Premio Bancarella e vincitore del Premio Selezione Bancarella. Il suo secondo romanzo è “L’Atlante dell’Invisibile”. Ha curato l’antologia “Che cos’è mai un bacio? I più bei baci nella poesia e nell’arte”. E’ la voce del progetto in podcast “Storie da taschino, storie vere al 97%”. Come sempre gli appuntamenti saranno due (uno alle 13.30 e uno alle 14) e comprendono il breve focus sull’opera e il caffè finale. Il costo del biglietto è 5 euro. Prenotazione obbligatoria al numero 0161.252764, posti limitati.


Una corsa per la Vita

Rincorrendo la solidarietà (Immagine da newsbiella.it)

Sono stati più di 150 gli atleti che hanno partecipato alla decima edizione di “Una corsa per la Vita“, gara podistica non competitiva organizzata dal Gruppo di Volontariato Vincenziano S. G. Bosco di Verrone, Benna, Massazza, Villanova che, anche quest’anno, ha voluto destinare tutti i fondi raccolti a LILT Biella e all’ambulatorio di Esercizio Fisico Adattato di Spazio LILT. Un sostegno e un aiuto dedicato a un ambulatorio davvero speciale che, attraverso lo sport, migliora la qualità della vita delle persone che sono sopravvissute al cancro o che hanno malattie cronico-degenerative. “L’Esercizio Fisico Adattato è specifico per l’età e le condizioni di salute di ciascuno – commenta Ylenia Sacco, Responsabile Settore Ricerca e Innovazione –  L’incremento dell’attività fisica, individualmente dosata e somministrata, facilita infatti l’acquisizione di uno stile di vita più attivo e indipendente. Determina il miglioramento delle capacità fisico-funzionali (in generale e in particolare in ex malati oncologici) quali la capacità aerobica e la forza muscolare (per esempio, un obiettivo è quello di riuscire a fare le attività quotidiane senza stancarsi), la mobilità articolare e la flessibilità (avere maggiore scioltezza in spalle, schiena, ginocchia) e l’incremento dell’equilibrio soprattutto per soggetti di età superiore ai 65 anni che hanno un aumentato rischio di cadute. Stiamo realizzando altre due palestre in Spazio LILT per incrementare un servizio che ci viene sempre più richiesto e proprio per questo vogliamo ringraziare il Gruppo Vincenziano S.G. Bosco: la cifra raccolta e donata a LILT Biella si trasformerà in un’opportunità di miglioramento della vita di tante persone che sono sopravvissute al cancro“.