Il Cinema per tutti

L’ass.ne Liberi di Scegliere onlus, operante a Vercelli da circa dieci anni a fianco delle famiglie con figli disabili, nell’ottica di rendere meno difficile la vita a persone sfortunate e nell’intento di creare aggregazione anche in un mondo molte volte trascurato, in collaborazione con Cinema Italia – Movie Planet di Vercelli, parte integrante al progetto Comunale “Tempo di Leggerezza”, ed in rete con le ass.ni Anffas, Angsa VC – NO, Perdincibacco, La Rosa Blu, Special Olympics Vercelli, Centri diurni comunali c.na Barge e Galilei. Organizza un ciclo di proiezioni cinematografiche attraverso una rassegna specificatamente studiata per i nostri ragazzi.
Questo è il Primo appuntamento per questa seconda stagione, la proiezione è prevista per giovedì 15 novembre 2018, punto di incontro davanti al Cinema Italia alle ore 09,40 l’inizio della proiezione è previsto alle ore 10,00 Titolo: “HOTEL TRANSYLVANIA 3”
Per una migliore organizzazione si prega di confermare la propria adesione entro il lunedì 12 novembre telefonando al n° 366.3676801 oppure via mail liberigenitori@alice.it specificando se la/e persona/e disabile/i deambulano o se si muovono in carrozzina. Per ogni gruppo ci deve essere almeno un accompagnatore, anche per i singoli se la persona disabile necessita di particolare attenzione. Naturalmente ci saranno Pop – Corn per tutti !!!

Torino Magica: Unipop sulle tracce di esoterismo e massoneria

Prima gita accademica dell’Università Popolare di Vercelli quella a Torino Magica. La città ai piedi della Mole, che con i suoi ammiccamenti sia nell’architettura che nella storia alla magia bianca e nera, è da anni meta di tour “noir”, il primo dicembre accoglierà i turisti a bordo dell’Unibus. Come attenti detective, i visitatori andranno alla ricerca dei simboli misteriosi di cui la cittadina sabauda abbonda. Il programma è molto suggestivo e prevede un excursus nel cuore della magia nera, Piazza Statuto, luogo di necropoli e valli occisorum con uno sguardo rivolto al monumento del Traforo del Frejus e al genio alato dalla stella a cinque punte. Poi tappa al Rondò della Forca, nell’area risultante dai corsi Valdocco, Principe Eugenio e Regina Margherita, che richiama le pubbliche impiccagioni dei carcerati dal 1853 al 1855 per mano del temibile boia, la cui casa sorge poco distante, sua via Bonelli. Non può mancare una sosta al Portone del Diavolo, ovvero Palazzo Trucchi di via XX Settembre, oggi sede della BNL e ieri oggetto delle più oscure leggende proprio a partire dal suo batacchio ispirato alla fisionomia di Lucifero. E poi la magia bianca che trae spunto dalla Chiesa della Gran Madre, la cui Statua della Fede indicherebbe il luogo in cui è conservato il calice del Santo Graal. Le iscrizioni devono pervenire entro giovedì 22 novembre, la segreteria Unipop è a disposizione in Via Attone Vescovo, 4 a Vercelli per info martedì/mercoledì dalle 17 alle 19 e giovedì dalle 10 alle 12 – tel 0161/56285 e via email al nuovo indirizzo universitapopolare.vc@gmail.com.

Lilt Biella: Campagna Baffo Azzurro 2018

Ottobre, il mese in rosa dedicato alla prevenzione del tumore al seno volge al termine e passa il testimone a novembre, che si tinge di azzurro: ha così inizio Campagna Baffo Azzurro di LILT Biella per la prevenzione dei tumori maschili. La Campagna Baffo Azzurro nasce dalla constatazione che gli uomini fanno meno prevenzione rispetto alle donne.
Altre motivazioni sulle reticenze in ambito preventivo tra gli uomini, sono relative a paure e tabù. “Se consideriamo la prostata (il tumore alla prostata è il più diffuso nel sesso maschile) e il tumore del colon (al terzo posto nel sesso maschile per incidenza), sappiamo che viene prevista nel primo caso, un’esplorazione rettale e nel secondo, l’inserimento per via anale di un endoscopio – proseguono gli esperti di LILT Biella. Ancora oggi esistono tabù e concetti relativi alla virilità che in qualche modo creano timore: non solo timore del dolore, ma timore per quanto concerne la propria immagine virile. Se per il dolore, ad esempio nel caso della colonscopia, oggi le tecniche di sedazione
consentono alla maggior parte delle persone di affrontare serenamente questo esame, per
quanto riguarda i tabù sessuali, molto resta ancora da fare.
Inoltre, gli uomini stessi che si sottopongono a esami per prostata e colon, tendono a parlarne poco tra di loro, cosa molto diversa rispetto a quello che è l’atteggiamento di apertura e di condivisione delle donne”.
La scelta di adottare i baffi è legata a quello che è un simbolo maschile. Ed è attorno ai baffi che LILT Biella ha impostato originali iniziative di sensibilizzazione.
Per avere informazioni sulla Campagna Baffo Azzurro: info@liltbiella.it – Tel: 015.8352111