Un progetto contro l’abuso di alcool da parte dei giovani

Realizzato dalla Consulta per l’imprenditorialità giovanile della Cciaa di Vercelli, coinvolge tre locali meta del divertimento dei ragazzi

I gestori dei lacali coinvolti nel progetto "Certe notti"

(c.c.) Lo scopo è quello di sensibilizzare i giovani sui rischi derivanti dall’abuso di alcool, specie in relazione alla guida di un automezzo o di una moto. Da tre anni la Consulta per l’imprenditorialità giovanile della Camera di commercio di Vercelli, alla cui guida è stata di recente riconfermata Lella Bassignana, è impegnata a diffondere il messaggio di attenzione e di sensibilizzazione verso questa emergenza e oggi, sempre in collaborazione con le strutture dell’Asl e con le associazioni di categoria dei pubblici esercizi la Consulta promuove una nuova iniziativa che si svolgerà in quattro serata, ciascuna in un locale vercellese. Oltre al materiale informativo che in quell’occasione sarà distribuito, c’è una novità: ai giovani e ai frequentatori dei locali sarà data una “card” che servirà per monitorare il loro spostamento nel tempo.

I locali, dunque, diventano “moltiplicatori dell’azione preventiva nella promozione della sicurezza stradale”, rispondendo così ad una delle prerogative del progetto a suo tempo predisposto dalla Consulta insieme con il mondo scolastico e con le forze dell’ordine.

Le serate inizieranno il 17 febbraio, al III Tempo e proseguiranno il 9 marzo al Globo, il 31 marzo, al bar Cavour e si concluderanno il 20 aprile ancora al III Tempo.

Asl di Biella: nuovo gioco didattico per evitare i pericoli domestici

Gioco didattico per evitare i pericoli domestici

(r.l.) Affy il fiutapericolo. E’ questo il soprannome del simpatico cagnolino che aiuta Carlotta, Luigi e tutti i bambini che ascoltano la loro storia a riconoscere i pericoli che, a volte, si nascondono nella casa di mamma e papà. Il racconto delle avventure di Affy e dei suoi amici è didattico e contenuto in un’apposita valigia insieme a giochi linguistici, motòri ed espressivi e letture di approfondimento per le maestre e i genitori. “Il progetto è stato pensato e realizzato per facilitare l’educazione alla sicurezza domestica dei bambini tra i 3 e i 6 anni di età – spiega Maurizio Bacchi, direttore del Servizio Igiene e Sanità Pubblica dell’Azienda Sanitaria di Biella – e si inserisce nel piano nazionale per la sicurezza in casa”. Il gioco potrà essere richiesto dalle scuole materne della provincia di Biella inviando la domanda al numero di fax 015-8495222 Continua >

Regione Piemonte e direzione scolastica insieme per sensibilizzare i giovani sulla donazione degli organi

Il presidente Cota durante la conferenza stampa

(r.l.) La Regione Piemonte ha elaborato, in collaborazione con il Coordinamento Regionale delle Donazioni e dei Prelievi di organi e tessuti (CRP) e la Direzione scolastica regionale, un progetto per sensibilizzare i giovani piemontesi sull’importanza della donazione degli organi. Due le iniziative previste. La prima è la commedia “Due di cuori”, che sarà proposta agli alunni delle scuole superiori il 14 febbraio a Torino (Teatro Ragazzi), il 23 febbraio a Biella (Teatro Villani), il 28 febbraio a Novara (Teatro Coccia), il 29 febbraio a Vercelli (Teatro Civico), il 6 marzo ad Asti (Centro Giraudi), il 7 marzo a Cuneo (Teatro Toselli), il 21 marzo ad Alessandria (Teatro Ambra), il 26 marzo a Verbania (Istituto Cobianchi).  Allo spettacolo segue un breve intervento formativo, tenuto da un medico, sulle principali problematiche riguardanti la donazione. L’altra iniziativa è l’invio ai ragazzi che compiono 18 anni, grazie alla collaborazione di molti Comuni piemontesi, di una lettera con la quale il presidente Cota e il dottor Donadio invitano a vivere in prima persona la solidarietà prendendo in considerazione la possibilità di diventare donatori di sangue e di organi. Continua >