Pro Vercelli: vietati gli alcoolici dentro e fuori lo stadio

Il prefetto Malfi, a destra, insieme con Massimo Secondo, presidente della Pro Vercelli

(c.c.) Allo stadio Piola, durante le partite della Pro Vercelli non sarà possibile bere alcoolici, di qualsiasi gradazione. Non è una novità questo comportamento all’interno degli stadi; lo è, invece, almeno per quanto riguarda l’impianto vercellese, il divieto di vendere bevande alcooliche e di consumarne all’interno dei pubblici esercizi nei pressi dello stadio compresi entro un perimetro piuttosto vasto che va da via XX Settembre a viale Rimembranza fino a piazza Medaglie d’Oro. Questo da due ore prima della partita fino a un’ora dopo il fischio finale.

Il provvedimento è stato deciso su sollecitazione del nuovo prefetto Salvatore Malfi in accordo con le forze dell’ordine, il sindaco e, ovviamente, la società di via Massaua. “E’ un intervento di comunicazione culturale che facciamo anche nei confronti dei tifosi ospiti – ha detto il prefetto – con contenuti di divieto, ma con funzione di prevenzione per assicurare il sereno svolgimento della manifestazione sportiva”.  Niente birra o altro dai contenuti alcoolici, dunque, e soprattutto niente bottiglie di vetro; gli ingressi allo stadio saranno scrupolosamente controllati proprio per evitarne l’introduzione.

Il rischio di creare code ai tornelli, però, c’è e a questo proposito il presidente della Pro Vercelli, Massimo Secondo, invita i tifosi ad acquistare il biglietto in prevendita e non al botteghino all’ultimo momento. “Da quest’anno le procedure per l’acquisto dei biglietti sono diventate ancora più complesse – dice Secondo – ci vogliono due minuti per ogni tagliando staccato e non si può fare diversamente. Per questo abbiamo anche proposto un abbonamento a condizioni vantaggiose”.

Congresso eucaristico a Vercelli: rinnovare per educare

Padre Enrico Masseroni, a destra, con mons. Cristiano Bodo, vicario generale

(c.c.) Sarà la sfida educativa che attende la chiesa vercellese nei prossimi anni il tema conduttore del Congresso eucaristico della diocesi di Vercelli in programma dal 17 al 25 settembre prossimo. Il Congresso eucaristico è un evento storico per la chiesa particolare, come ha sottolineato, presentandolo, l’arcivescovo, padre Enrico Masseroni. L’ultimo celebrato a Vercelli risale al 1980; ancora prima, in diocesi, ne venne celebrato uno a Santhià, nel 1956.

Il Congresso, anticipato lo scorso anno dal convegno ecclesiale sul tema “L’Eucaristia rinnova la Chiesa”, pone al centro dei lavori anche il segno della cattedrale eusebiana, portata a nuovo splendore dopo gli importanti lavori di restauro interni ed esterni dei mesi scorsi. E sabato 17, alle 21, il duomo verrà riaperto ai fedeli proprio per la solenne celebrazione di apertura del Congresso.

Ma la finalità di questo importante evento va ben oltre il segno del rinnovamento strutturale. L’obiettivo, ha spiegato padre Enrico Masseroni, è duplice: mettere la messa al centro della comunità cristiana e passare dalla comunità eucaristica alla comunità educativa, in sintonia con il decennio della Chiesa italiana. Dunque, rinnovare per educare.

Vercelli: da oggi la Sagra dell’Agnolotto

(r.l.) Prende il via oggi a Vercelli, nel piazzale Montefibre del rione Cervetto, la sagra dell’Agnolotto.

Il taglio del nastro è alle 18,30 con l’inaugurazione della mostra nello spazio di Gallo Arti Grafiche e con la consegna del premio intitolato a Francesco Leale. Alle 19,30 (da stasera fino a lunedì) la cucina diventa protagonista: si potranno gustare, insieme con altre specialità tipiche piemontesi, gli agnolotti con sugo d’arrosto o ragù oppure con burro e salvia. La serata sarà allietata delle note dell’orchestra di Alex Cabrio.

Domani, venerdì, alle 12,30 pranzo offerto agli anziani del rione e ai disabili. Alla sera alle 22 l’elezione di Miss Cervetto, selezione del concorso nazionale Miss Carnevali d’Italia 2012.

Sabato lo spettacolo musica-energia della Raul Donovan Liveband.

Domenica tanti appuntamenti: pranzo alle 12,30, eventi sportivi nel pomeriggio, poi serata con il gruppo degli Amis dlà risera e a seguire YoYo Mundi.

Lunedì gran finale con la musica degli Archi Sound e uno speciale spettacolo pirotecnico.