Santhià: una bandiera esposta come dichiarazione d’amore per il carnevale

La bandiera del carnevale di Santhià

(r.l.) Una bandiera come simbolo del carnevale. E’ la nuova iniziativa promossa dalla Pro Loco di Santhià che organizza lo storico Carnevale. La bandiera, con impresso il Gianduja, storico personaggio oltre che marchio registrato proprio dalla Pro Loco, viene ogni anno esposta sul pennone di piazza Roma e ha il compito di annunciare l’apertura dei tre giorni di divertimenti e spensieratezza. Poi, alla fine dei tre giorni di festa, quando viene tolta, ha il compito di custodire i ricordi di ogni carnevalate fino all’anno dopo.

Una bandiera da appendere sul balcone, da esporre sulle ringhiere di casa o anche fuori dai negozi. Il motivo? Far sapere a tutti che si ama il Carnevale. Insomma esporla equivale ad una dichiarazione d’amore per la città e il nostro carnevale. E ora, proprio quella stessa bandiera, è in vendita al costo di dieci euro. Continua >

Il Giorno della Memoria

Numerosi gli appuntamenti culturali per commemorare la Shoah

(g.b.) Venerdì 27 gennaio ricorre il Giorno della Memoria, durante il quale si commemorano le vittime della Shoah. Lo stesso giorno nel 1945 vennero abbattuti i cancelli di Auschwitz, il campo di concentramento polacco dove morirono migliaia di prigionieri. Come ogni anno le iniziative sul territorio sono molteplici, a partire da Vercelli, dove è previsto un programma di visite guidate della Sinagoga, con approfondimento sulla persecuzione ebraica nel capoluogo, con inizio alle 16.30, 17.30 e 18.30. Il 31 gennaio, presso il Piccolo Studio del Chiostro di S. Andrea, alle 20.30 verrà presentato il libro “Voci dal Lager” di Mario Avagliano e Marco Palmieri, un racconto del ventennio tramite diari e lettere di deportati e perseguitati. Seguirà la lettura di alcuni brani da parte di Daniele Conserva. La serata è organizzata dall’ “Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia”. Continua >

Novara: lotta all’abbandono dei rifiuti per strada

(r.l.) Una vera e propria battaglia di civiltà. Comune di Novara e Assa sono impegnati con sempre maggiore intensità per garantire la pulizia della città. Un impegno su più fronti, che nelle prossime settimane si svilupperà anche fornendo all’azienda pubblica dei servizi ambientale e alla Polizia Municipale nuovi strumenti normativi per intervenire con sempre maggiore efficacia. Un dato di questi giorni è fortemente esemplificativo dell’intensità di questa azione. Dall’inizio del nuovo anno 2012, il personale di Assa ha effettuato 56 interventi di rimozione di rifiuti abbandonati in ogni parte della città, una media di oltre 3 interventi al giorno, sabati e domeniche compresi. Continua >