Novara: il sindaco Ballarè ha incontrato i lavoratori di Phonemedia

(r.l.) Un gruppo di lavoratori di Phonemedia, l’azienda che gestiva il più grande call center del territorio novarese, da tempo coinvolti nel tracollo dell’azienda stessa, ha incontrato a Palazzo Cabrino il sindaco di Novara Andrea Ballarè.

«Ho voluto essere aggiornato – commenta il sindaco – sulle ultime evoluzioni della situazione: i lavoratori dopo il 31 dicembre di quest’anno non potranno più beneficiare della cassa integrazione in deroga ed entreranno nelle liste di mobilità». Continua >

Polizia di Biella: arrestato uno spacciatore

(r.l.) La Squadra Mobile della Polizia di Biella ha arrestato in flagranza L.D., biellese di 45 anni, con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Ben occultati in uno stabile in pieno centro a Biella l’uomo,con piccoli precedenti generici, è stato pizzicato mentre conservava i nuovi rifornimenti: ben 80 dosi di droga pesante, cocaina ed eroina, per un valore di diverse migliaia di euro. Continua >

GdF Vercelli: sequestrati oltre 61000 prodotti pericolosi.

La caserma di Vercelli

(r.l.) Da metà settembre 2011, in concomitanza con l’avvio dell’anno scolastico, la Guardia di Finanza di Vercelli ha avviato una campagna di controlli a tutela della salute dei consumatori, presso gli esercizi commerciali di Vercelli e provincia, al fine di accertare la messa in vendita di prodotti di cancelleria e cartoleria, che avrebbero potuto essere pericolosi perché non conformi ai protocolli di sicurezza previsti dalla comunità europea.

I Finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria hanno quindi eseguito diversi controlli in negozi, centri commerciali e fiere della provincia, che hanno portato al sequestro di  61500 prodotti di fabbricazione cinese senza il marchio “C E”, che attesta la conformità ai requisiti di sicurezza stabiliti dall’Unione Europea, oppure senza la descrizione dei componenti, delle avvertenze o delle modalità d’uso in lingua italiana. Sono stati sequestrati articoli di cancelleria e cartoleria, destinati prevalentemente agli alunni delle scuole, oltre a giocattoli, incensi, cosmetici, occhiali da sole, alcuni griffati, il cui valore di mercato supererebbe i 71.000 euro. Continua >