Neos park: parte l’operazione “sottocosto”

Il dispositivo Neos-park

(r.l.) Neos Park, il nuovo rivoluzionario sistema di pagamento del parcheggio lanciato da Neos Tech, lancia per tutto il mese di ottobre un’importante campagna promozionale rivolta ai comuni di Piemonte, Valle D’Aosta e Liguria che aderiscono all’iniziativa. Per chi acquisterà il dispositivo Neos Park presso i Neos Park Point aderenti alla promozione (elenco disponibile sul sito www.neospark.eu), il prezzo al pubblico nel mese di ottobre sarà infatti di soli 19,99 euro, a fronte dei 30,15 previsti dal listino. La promozione sarà inoltre cumulabile con le offerte già attive nelle singole città: laddove sono previsti, ad esempio, 10 euro di ricarica in omaggio, il dispositivo potrà essere acquistato al prezzo promozionale, e il bonus di ricarica verrà comunque elargito. Aderiscono all’iniziativa i comuni di Alessandria, Aosta, Asti, Borgosesia, Chieri, Chivasso, Fossano, Gattinara, Imperia, Ivrea, Mondovì, Rivarolo C.se, Savigliano, Saluzzo, Settimo T.se, Varallo. Continua >

Inizia il campionato di Pallacanestro Serie A, cronaca diretta su Radio City

Alle 18.15, Dinamo Sassari – Angelico Biella. E quest’anno c’è anche il blog

Oltre alle radiocronache, debutta il blog di Giampiero Canneddu in collaborazione con Radio City

(p.r.) Riportiamo di seguito il comunicato stampa rilasciato da Pallacanestro Biella e ricordiamo che il blog è accessibile dal sito di Radio City mediante i collegamenti nella colonna di destra.

Angelico Pallacanestro Biella è lieta di annunciare il rinnovo della partnership con Radio City – La città che vive, quale Radio Ufficiale dei rossoblu anche per la stagione 2012/2013.

Radio City trasmetterà quindi, in esclusiva, tutte le dirette radio delle partite di campionato dei ragazzi di coach Cancellieri, a partire dal match di domenica sul campo del Banco di Sardegna Sassari.

Ricordiamo a tutti i tifosi ed appassionati rossoblu che Radio City – La città che vive si ascolta sulla frequenza 89.9 a Biella e in gran parte del Piemonte Orientale, sulla A4 tra Marcallo Mesero e Rondissone, sulla A26 tra Borgomanero e Casale Nord e sul raccordo per Santhià. A Vercelli città è presente anche sulla frequenza 103.9 e a Novara sulla frequenza 88.0 (quest’ultima, tuttavia, non trasmette le radiocronache). L’ascolto è possibile anche via Internet in alta qualità (www.radio-city.it) e sugli smartphone delle marche più diffuse.

«In questo sesto anno di collaborazione con Pallacanestro Biella, che ringrazio, siamo felici di accogliere tra le nostre voci quella di Giampiero Canneddu, che si alternerà a Emile Martano nella conduzione delle radiocronache dal Lauretana Forum. Giampiero porta con sé un’altra novità: il blog “Chi Vuol Essere Rossoblù”, che sarà presto online, integrato con il sito www.radio-city.it», ha dichiarato Piero Rigolone, station manager di Radio City. «Radio City sta ottenendo crescenti consensi, ora anche nel Novarese, certificati quest’anno da GFK Eurisko. La “Grande Mappa” di Eurisko mostra un profilo di ascoltatori che fa il picco sull’area detta “Elite”, coerentemente con le nostre scelte di partnership qualificate, come quella con Pallacanestro Biella».

Novara: fede e speranza nella prima lettera pastorale del vescovo ai fedeli

Si intitola “Come stai con la tua fede? Io credo in te per noi”. In essa mons. Franco Giulio Brambilla presenta le linee centrali della Chiesa novarese per il prossimo Anno della fede

Mons. Franco Brambilla con padre Marco Canali

(c.c.) “Come stai con la tua fede? Io credo in te per noi” è il titolo della prima lettera pastorale del vescovo di Novara, Franco Giulio Brambilla. SI tratta di un documento nel quale il vescovo traccia le linee centrali dell’azione pastorale della Chiesta novarese per il prossimo anno, voluto da Benedetto XVI come “Anno della fede”.

Questo primo documento rivolto alla comunità novarese – ha spiegato mons. Brambilla presentando alla stampa la lettera pastorale – vuole essere un dialogo personale che parte da una domanda, in fondo molto semplice, che si usa fare normalmente alla gente: come stai?, «per dare uno sguardo insieme sulla nostra fede e sulla nostra speranza». Continua >