Nuovo programma eventi autunno-inverno 2018-2019


È già ripartita dopo la breve pausa estiva la programmazione del Museo Leone di Vercelli, con un nuovo calendario ricco di eventi e iniziative che per tutto l’autunno e fino alle festività natalizie terranno compagnia agli amanti della storia dell’archeologia e dell’arte.
Le attività in calendario sono come sempre sostenute dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli, dal Comune di Vercelli e dall’Associazione Culturale Vercelli Viva.
E come sempre il Museo Leone si apre ad importanti collaborazioni con realtà culturali, cittadine e non, all’insegna di un proficuo lavoro in rete. Da segnalare inoltre la prosecuzione del lavoro con l’amministrazione comunale per la gestione del Museo Archeologico della Città di Vercelli “Luigi Bruzza”.

Una menzione speciale per lo Scavo archeologico simulato del Museo Leone, di recente ristrutturato e rinnovato nei suoi contenuti, oggi più che mai fiore all’occhiello dell’attività didattica museale, al quale sarà dedicata una presentazione agli insegnanti e al pubblico in data 28 settembre.

Tutte le iniziative sono consultabili sul calendario degli eventi in libera distribuzione e disponibili sul sito internet e sulla pagina Facebook del museo. Tutte le iniziative che necessitano di prenotazione sono espressamente indicate. Le prenotazioni si aprono due settimane prima dello svolgimento degli eventi.

Per info:

Museo Leone, Via Verdi, 30 – 13100 Vercelli
Tel.: 0161253204 – www.museoleone.it – mail: info@museoleone.it
pagina Facebook: Museo Leone. Instagram: museo_leone_vercelli. Twitter: MuseoLeone
Servizi Educativi tel. 3483272584; mail: didattica@museoleone.it

Artigiani CNA Piemonte Nord alla manifestazione ‘Arte, Saperi e Sapori’ a Carpignano Sesia (NO) domenica 23 settembre 2018

Artigiani CNA a Carpignano Sesia, in provincia di Novara, per l’evento ‘Arte, Saperi e Sapori’ in programma domenica 23 settembre 2018. Un’occasione per ammirare i lavori artistici di alcuni artigiani del territorio novarese e vercellese e per vedere dal vivo come nascono le loro creazioni. L’appuntamento è lungo le vie del Castello ricetto, nella Piazzetta della Credenza e nella Biblioteca comunale a partire dalle 10 e per tutta la giornata.

Questi saranno gli artigiani CNA che esporranno i loro lavori e dimostreranno le loro abilità nella suggestiva ambientazione del ricetto carpignanese:
Melgiò di Melissa Gambaro – artigiana orafa di Galliate;
Bruno Testa – illustratore e fumettista di Novara;
La via del cashmere di Orentina Cafasso – produzione tessuti e capi in cashmere di Carpignano Sesia;
Gaetano Cessati – fotografo e designer di Novara;
Associazione artistico-culturale Printmaking, incisori di Vercelli.

Nei locali della Biblioteca comunale sarà visitabile per tutta la giornata la mostra fotografica di Antonio Pizzuto Antinoro di Novara, dal titolo ‘Articolo 1’ dedicata al mondo del lavoro. Nel pomeriggio si terrà un workshop gratuito sul tema ‘Fotografare con lo smartphone per passione e lavoro: i segreti per colpire nel segno’ a cura di Gaetano Cessati.

‘Arte, Saperi e Sapori’ nasce dalla collaborazione fra CNA Piemonte Nord, Pro Loco di Carpignano Sesia, sezione locale degli Alpini e Comune. Lungo le vie del ricetto si svolgerà anche un piccolo mercato di produttori agricoli locali con vendita di uva americana. L’ingresso alla manifestazione è libero e gratuito.

Museo Leone: Domenica 23 Settembre va in scena “Francesco Rossi agrimensore”

Domenica 23 settembre alle ore 17.00, al Museo Leone di Vercelli, nella cornice del cortile di Casa Alciati, a cura della compagnia teatrale Musicalteatrando di Carisio, va in scena “Francesco Rossi agrimensore” ovvero la storia dell’ideazione e della costruzione del Canale Cavour vista dalla parte dell’agrimensore Francesco Rossi che una certa tradizione vuole essere il vero progettista della grande opera di ingegneria fluviale che caratterizza il nostro territorio, il canale Cavour appunto. Rossi, addirittura indebitatosi pur di riuscire ad eseguire tutte le misurazioni necessarie, dopo cinque anni di duro lavoro si vide rifiutare il progetto, salvo poi vederlo realizzato, seppur con un cambio di percorso, dall’ingegner Carlo Noè direttore dei regi Canali al quale, da quel momento, con la benedizione di Camillo Cavour, ne fu attribuita la piena paternità. Il Rossi, originario del Torrione di Vinzaglio morì povero e dimenticato a Torino. Nel corso della rappresentazione saranno menzionati anche momenti salienti del Risorgimento vercellese come il grande allagamento delle risaie che nel maggio del 1859 fermò le truppe austriache, evento che porterà alla battaglia di Palestro ed è ricordato anche al Museo Leone nella sala dedicata al risorgimento vercellese. Oltre 20 attori in scena, tra i quali Piero Fiorio nei panni di Cavour e Domenico Calliera nei panni di Francesco Rossi; costumi d’epoca, musica e soprattutto tanta passione ed amore per la propria terra in un’opera diretta dalla tronzanese Silvia Leone.
Gradita ma non necessaria la prenotazione allo 0161 253204 (orario ufficio) o al 334 8568194 (dal venerdì pomeriggio).
Il biglietto di ingresso è di 7 euro
Segui anche la pagina Facebook Museo Leone o consulta il sito www.museoleone.it