Percorso Azzurro – LILT For Men

Si parla davvero molto di prevenzione, ma pochi sanno che gli uomini sono molto più restii delle donne a sottoporsi ad esami di prevenzione. Per questo motivo LILT ha istituito una nuova campagna dedicata alla prevenzione dei tumori maschili: una prevenzione “azzurra” che si protrarrà per tutto il mese di giugno.
In particolare nella giornata del 14 giugno, LILT Biella invita tutti gli uomini a fare una visita per la prevenzione dei tumori maschili presso l’ambulatorio urologico di Spazio LILT e a ritirare il materiale informativo e divulgativo finalizzato alla sensibilizzazione.
Con questa iniziativa la LILT intende potenziare il proprio impegno nella cura e nella promozione di azioni volte alla sensibilizzazione della popolazione maschile in merito alle principali patologie oncologiche della sfera genitale maschile: tumore della prostata, del pene e del testicolo.
Un altro tumore maschile è il seminoma, ovvero il tumore più frequente del testicolo: i sintomi sono un testicolo di consistenza duro lignea oppure dolente. Le probabilità di guarigione sono altissime, vicine al 100%. Per il tumore ai testicoli nel 2018 sono attesi circa 2.500 nuovi casi, pari all’1 per cento di tutti i tumori maschili. Il tumore del testicolo è la neoplasia più frequente nei giovani maschi sotto i cinquant’anni.
Per avere maggiori informazioni su come proteggersi dai “colpi bassi” a Spazio LILT disponibile un opuscolo informativo.

Mangia, corri, impara! Un grande lavoro per 700 bambini biellesi

Si è tenuta martedì scorso la festa conclusiva con “merenda party” del concorso “Mangia, corri, Impara!” che LILT Biella promuove nelle scuole dell’infanzia e primarie per stimolare i bambini ad avere una vita più sana, all’insegna della corretta alimentazione e dell’attività fisica.
Sono state 19 le scuole che hanno aderito al progetto per un totale di 43 classi e ben 702 bambini; le insegnanti hanno lavorato tutto l’anno per favorire nei bambini non solo la conoscenza, ma soprattutto l’attenzione e la messa in pratica (a scuola come a casa) sia di comportamenti alimentari sani, sia del movimento e dell’attività fisica in tante occasioni, divertendosi.
“Il progetto “Mangia, corri, impara” è giunto alla sua terza edizione – afferma Antonella Fornaro, Responsabile dell’Educazione alla salute nella scuola di LILT Biella.
La conclusione del progetto,prevedeva un concorso a premi per gruppo classe. La scuola primaria di Portula si è aggiudicata il primo premio, consistente in un buono del valore di 150,00 euro da spendere in articoli di cancelleria; la scuola primaria di Pratrivero si è aggiudicata il secondo premio: un buono del valore di 100.00 euro da spendere in articoli di cancelleria.
Il progetto “Mangia, corri, impara!” segue le indicazioni del’Organizzazione Mondiale della Sanità e dell’Inran e rientra nei programmi di promozione della salute che LILT Biella propone tra le attività interne alla Rete Per la Prevenzione di cui l’Associazione fa parte.

Sabato 9 e domenica 10 giugno, Torre civica aperta al pubblico

“La Rete – consulta per la promozione del territorio vercellese” aprirà al pubblico la torre civica di via Gioberti sabato 9 e domenica 10 giugno. I visitatori potranno accedere all’interno di quella che è la più antica costruzione civile esistente a Vercelli dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 19.
Ingresso gratuito senza prenotazione.
I volontari de “La Rete”, che già due anni fa avevano ripulito i sette piani del monumento da secoli di sporcizia e abbandono, lo hanno nuovamente reso praticabile e assisteranno il pubblico durante la visita spiegando le particolarità e le vicende storiche di questa imponente struttura duecentesca. Sarà anche possibile raggiungere la cella campanaria sulla sommità dove, da trentotto metri di altezza, si potranno fare fotografie allo straordinario panorama sulla città. All’interno saranno esposte tavole e fotografie che illustrano le trasformazioni della torre attraverso i secoli.
Già nel 2016 i volontari avevano rimosso e restaurato a proprie spese le tre sirene antiaeree che si affacciavano dai finestroni dell’ultimo piano e il gruppo di comando situato al primo, ora esposti nella ex-biblioteca civica di via Cagna.
Per l’occasione sarà inoltre disponibile, a offerta libera, il DVD del video-documentario che racconta, non solo alcuni aspetti della Vercelli medievale, ma, attraverso immagini inedite degli interni e ricostruzioni 3D, mostra aspetti poco conosciuti delle sue sei torri: quella civica, dei Tizzoni, degli Avogadro, dei Vialardi, del castello sabaudo e dell’angelo. All’interno del documentario si cercherà anche di far luce sulla posizione della settima e dell’ottava torre, oggi scomparse.