Viotti Festival: quando la tecnologia sa raccontare la musica

Il distanziamento sociale ha cambiato anche la musica? Certamente sì, nel senso che tra musicisti e pubblico si è inserita la tecnologia: accanto al concerto dal vivo, che speriamo torni presto, ci sono oggi i video e i social. E da Vercelli arrivano due importanti conferme di questa tendenza, entrambe dal cuore del Viotti Festival. La prima, e già molto seguita, si chiama Note a piè di pagina e nasce da una brillante idea della neodiciottenne Giulia Rimonda. Costretta a sospendere la sua carriera violinistica e a mettere tra parentesi la sua amata Camerata Ducale Junior, Giulia non si è persa d’animo e si è reinventata giornalista. Con risultati eccellenti: intervista infatti on line, con cadenza settimanale, grandi protagonisti della musica italiana e mondiale, ad esempio Ramin Bahrami,  Massimo Mercelli, Sonig Tchakerian, facendo emergere ogni volta da queste personalità d’eccezione episodi inediti, consigli preziosi, aspetti umani e quotidiani della vita ai tempi del virus. Il tutto in video di pochi minuti, pubblicati sul canale YouTube della Camerata Ducale Junior. Una vera miniera di sorprese, oltre che l’opportunità di incontrare personaggi spesso lontani dalla visibilità mediatica. La seconda novità è Chi ben comincia, rassegna video legata al Concorso Ducale.LAb, dedicato ai migliori giovani talenti dei Conservatori piemontesi. Dal 5 al 21 giugno Chi ben comincia vede i premiati nelle scorse edizioni mettersi alla prova on line, caricando sul canale YouTube Camerata Ducale video di 10 minuti nei quali i giovani concertisti “bucano” lo schermo parlando di sè e presentando un brano che subito dopo eseguono. E poi? Si vedrà chi è stato più bravo. Si può votare fino al 27 giugno sul sito del Viotti Festival, mentre al 60% conterà il voto di una giuria presieduta da Guido Rimonda, solista residente del Viotti Festival. In palio 3 abbonamenti alla rivista Suonare, 3 maglie Viotti Le Tricot, ma soprattutto 2 concerti da solisti, naturalmente retribuiti. Il VIOTTI FESTIVAL è realizzato dall’Associazione Camerata Ducale di Vercelli ed è sostenuto dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, la Regione Piemonte, il Comune di Vercelli, la Fondazione Compagnia di San Paolo, la Fondazione CRT, la Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli, la COOP e in collaborazione con importanti media partner. Su City4you potete ascoltare l’intervista di Marco Picone a Giulia Rimonda – primo violino della Camerata Ducale Junior – giovedì 11 Giugno alle 10,45 (con replica venerdì 12 Giugno alle 17,45) mentre l’intervista a Cristina Canziani – direttore artistico del Viotti Festival – sarà trasmessa lunedì 15 Giugno alle 10,45 (con replica martedì 16 Giugno alle 17,45).

Una mostra per ricominciare

Casa Zegna si riappropria del pensiero di Ermenegildo Zegna e riapre in tutta sicurezza con l’allestimento permanente «From sheep to shop»: 110 anni di storia rivolti al futuro. Nello spazio-serra, l’appendice documentaria «Dai Boschi di Ermenegildo Zegna alla Zegna Forest» racconterà il rapporto tra Zegna e territorio e le evoluzioni del progetto di risanamento dei boschi che Ermenegildo Zegna piantumò a partire dal 1929. Percorso esperienziale “Gli uomini che piantano alberi”: la storia di una terra e di un uomo in relazione con la natura e le montagne. I bambini e i ragazzi saranno accompagnati in un racconto immersivo grazie al kamishibai, un teatrino portatile che si ispira alla tradizione giapponese dei cantastorie erranti.
Orari: domenica e festivi dalle ore 11 alle 17 (fino a domenica 1 Novembre 2020).
Servizio “salta la fila” acquistando il biglietto online e opzionando l’orario di ingresso su www.liveticket.it/casazegna oppure telefonando al numero 015 7591463.
La visita non ha limite di tempo, ma in casi di forte affluenza verrà contingentato l’ingresso e consigliato un tempo massimo di permanenza.
Ingresso: 5 euro – ridotto 4 Euro.

Un bando per le Associazioni Sportive biellesi

Il bando “Sport+” è stato aperto lo scorso 20 maggio 2020 e le domande dovranno essere presentate tassativamente entro e non oltre le ore 16:00 del 3 luglio 2020. Non sono previste altre scadenze nel corso dell’anno 2020. Le domande andranno presentate esclusivamente tramite la sezione delle richieste on line sul sito www.fondazionecrbiella.it Sono destinatari del presente bando le Associazioni, Fondazioni ed altri Enti senza scopo di lucro, in via prioritaria le Associazioni Sportive. Gli enti che partecipano al bando devono aver sede nel territorio della Provincia di Biella o realizzare progetti nel territorio provinciale. Il bando sostiene l’attività (fascia di età 4 – 16), di promozione e valorizzazione della pratica sportiva privilegiando in particolare:
1.  valorizzano lo sport come elemento per prevenire l’aggravarsi di forme di marginalità e disagio sociale giovanile e per facilitare una più elevata inclusione ed integrazione promuovendo la diffusione della cultura, dell’accoglienza, del rispetto e della solidarietà;
2.  promuovono la crescita della cultura basata sul rifiuto della violenza e dell’intolleranza e un approccio allo sport che privilegi i valori del rispetto e della solidarietà;
3.  privilegiano lo sport come fattore di aggregazione sociale ed alternativa ad una vita sedentaria;
4.  favoriscono la partecipazione di bambini e giovani che faticano ad avvicinarsi al mondo dello sport, anche con riferimento a soggetti con disabilità e/o minori provenienti da contesti famigliari in condizione di disagio sociale. II contributo massimo erogabile per le richieste presentate, deliberato ad insindacabile giudizio della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, non potrà essere superiore a € 5.000,00. Per informazioni e aiuto alla compilazione della richiesta: mail contributi@fondazionecrbiella.it mettendo come oggetto della mail: sport+ Maggiori dettagli su www.centroterritorialevolontariato.org