A caccia di stelle

Ogni stella è un desiderio…

C’è cacciatore e cacciatore. Quelli che si riuniranno il 9 e 10 agosto nell’Oasi Zegna con il direttore scientifico del Planetario di Milano, Fabio Peri, e con le guide naturalistiche del parco naturale sono cacciatori di stelle. Caccia alle stelle, infatti, è il titolo dell’evento giunto alla sua quattordicesima edizione: stavolta, addirittura, il programma raddoppia. 
Il 9 agosto, l’incontro Tra lupi e Stelle vedrà i partecipanti impegnati in un’escursione notturna sul Sentiero del Lupo, con partenza dalla Bocchetta di Margosio, accompagnati da una guida naturalistica di Overalp.
Nella quiete notturna dell’Oasi Zegna si osserverà la luna e, al suo tramonto, le stelle del firmamento, sotto la guida di un astronomo. Il ritrovo, per chi vuole iniziare la serata con un aperitivo, è alle 19.30 all’agriturismo Alpe Margosio. Altrimenti, l’appuntamento è alle 20.30 alla Bocchetta di Margosio, con partenza alle 21 e rientro alle 23. Si consiglia un abbigliamento da trekking leggero: scarponcini, zaino da 10 litri, borraccia, snack leggero, coperta di pile e torcia.
Il 10 agosto, invece, sarà la volta dell’evento principale, Caccia alle stelle. Alle 21 conferenza al Palasport di Bielmonte a cura di Fabio Peri. Dalle 22 alle 22.30 osservazione guidata del cielo con i telescopi messi a disposizione dalla U.B.A. (Unione Biellese Astrofili). Costellazioni, galassie, e soprattutto le Perseidi (o Lacrime di San Lorenzo) che durante la serata sfrecceranno nel firmamento.
Maggiori dettagli su www.oasizegna.com

Un viaggio in… equilibrio

Veronica Ramella, Maestra e terapista Yamay

«YAMAY è prima di tutto una parola palindroma; si può leggere da destra a sinistra e da sinistra a destra. AMA, il cuore della parola: ama te stesso e ama il prossimo. E ancora, le due A sono le iniziali della parola Acqua e della parola Aria, gli elementi che utilizzo per far star bene le persone. La M simboleggia il movimento, il massaggio e, dentro di sé, racchiude la V di vero e Veronica, il mio nome. La Y iniziale e quella finale si riferiscono a diversi elementi; Y di ying e yang posizionati all’inizio e al termine della parola per sigillare la parola stessa e per darle equilibrio. Rappresentano la dualità, l’unione e la coesistenza di bene e male, bianco e nero. Anche nella Y è racchiusa la V di Veronica, di “vero”. Parole che uniscono e che si uniscono in un equilibrio armonioso, su infiniti livelli». Veronica Ramella, terapista e ideatrice della tecnica “Yamay”, spiega così gli elementi cardine della sua disciplina, di cui terrà dimostrazione in diversi appuntamenti nell’Oasi Zegna: il primo si è tenuto sabato 8 giugno (incontro “Il Cuore” allo Chalet Bielmonte), i prossimi saranno sabato 24 agosto (“Il Sorriso” all’ Agriturismo Margosio) e sabato 31 agosto (“L’Acqua” all’ Albergo Bucaneve). Per tutti gli appuntamenti, che proseguiranno con un’apericena, l’accoglienza è alle 16.30. Il corso è concepito per aiutare i partecipanti a trovare, attraverso l’ascolto di sé, un giovamento fisico, psichico e spirituale, e provare un immediato senso di leggerezza, serenità e benessere. Durante il seminario si sperimenteranno semplici tecniche per recuperare il rapporto con il proprio corpo, la mente e lo spirito. Attraverso la camminata, a cui verranno uniti momenti di respirazione e di meditazione, i partecipanti saranno aiutati in modo dinamico a ritrovare l’equilibrio e l’armonia interiore sciogliendo blocchi emotivi e tensioni. Da portare con sé: un materassino e una bottiglietta d’acqua. Si consiglia d’indossare vestiti comodi. Il corso è rivolto ad adulti e ragazzi dai 15 anni in su. Info su www.oasizegna.com

La formazione gratuita di Città Studi Biella

Con ottimi risultati ripartono i corsi professionali gratuiti che Città Studi Biella propone ai disoccupati nell’ambito della Direttiva Regionale “Mercato del lavoro”, finalizzata alla lotta contro la disoccupazione. Infatti, dati alla mano, ad un anno dal termine dei corsi della passata edizione, le percentuali di occupazione nel mondo del lavoro sono lodevoli. Tanto è vero che il 48% degli studenti iscritti lo scorso anno alla Direttiva Regionale “Mercato del lavoro” di Città Studi hanno già in mano un contratto a tempo determinato; invece il 14% sta portando avanti un tirocinio e il 15% svolge un lavoro sotto forma di apprendistato. Solo un 19% è ancora in cerca di occupazione contrariamente ad un 5% che sta già lavorando sotto contratto a tempo indeterminato. Anche quest’anno Città Studi propone la direttiva regionale con dei corsi diurni rivolti a disoccupati che abbiano compiuto 18 anni (sono ammessi giovani di 17 anni con Qualifica professionale o altro titolo di studio secondario solo per i corsi post diploma) e un corso serale, invece, rivolto a giovani e adulti occupati e disoccupati con pregressa esperienza lavorativa nel comparto di riferimento. Nel dettaglio per l’anno formativo 2019/20 l’offerta si compone di 8 corsi complessivi (1 serale e 7 diurni), suddivisi a seconda dei requisiti in ingresso dei partecipanti. I corsi sono caratterizzati da un periodo di stage in azienda che consente agli allievi di mettere in pratica quanto appreso durante le lezioni teoriche in aula e di relazionarsi da subito con il contesto lavorativo del settore professionale scelto. Inoltre, i corsi si arricchiscono di prestigiosi partner che garantiscono degli stage di qualità. Sono quindi aperte le pre-iscrizioni per tutti gli otto corsi di formazione professionale, di cui quattro sono i corsi post diploma, tutti diurni, che rilasciano un Attestato di Specializzazione.
Tutti i corsi presentati sono gratuiti, in attesa di finanziamento da parte della Regione Piemonte, e sono rivolti a persone di entrambi i sessi. E’ prevista una selezione in ingresso per tutti i corsi.

Ne parliamo su City4you ogni giovedì alle 10.45 insieme a Giorgia Ciabattini, responsabile della comunicazione e del marketing di Città Studi Biella.

https://www.cittastudi.org/corsi-professionali-gratuiti