Apre nel biellese La Casa della Salute

Alle porte di Biella, a fianco del luxury outlet The Place, dove sono presenti i marchi Ermenegildo Zegna e Agnona, il 12 Dicembre  prenderanno il via le attività sanitarie del moderno Poliambulatorio Specialistico Diagnostico gestito dal Gruppo Casa della Salute, già presente  in Liguria (Genova, Busalla, Albenga) e in Piemonte (Alessandria). Nella nuova struttura sanitaria, che vede tra i promotori il Gruppo Ermenegildo Zegna, verranno assicurate prestazioni di diagnostica per immagini  (tra cui: Risonanza Magnetica Alto Campo, TC, ecografie, radiologia tradizionale, mammografie, tomosintesi), visite specialistiche e  prestazioni di odontoiatria. Prossimamente anche punto prelievi, medicina sportiva, terapie di fisioterapia e rieducazione funzionale. Il Poliambulatorio a regime occuperà 12 addetti, oltre al personale medico, e sarà  aperto dal Lunedì al Sabato dalle 8:00 alle 20:00. Le prenotazioni potranno essere effettuate direttamente tramite il sito www.casasalute.eu  o scrivendo a info@casasalute.eu oppure telefonicamente chiamando lo 015 9248070. Grazie ad un modello organizzativo basato su avanzate tecnologie, le persone che accederanno ai servizi pagheranno un costo inferiore al ticket fissato dal Servizio Sanitario Regionale per alcune specialità quali: Diagnostica per Immagini e Cardiologia. In particolare, per la prestazione di Risonanza Magnetica Alto Campo, il paziente potrà risparmiare € 21 rispetto al costo del ticket pubblico in Piemonte. Casa della Salute apre anche a Biella come nona sede del Gruppo con un autorevole partner come il Gruppo Ermenegildo Zegna – dichiara Marco Fertonani, Amministratore Delegato del Gruppo Casa della Salute – che ringrazio per la fiducia nei nostri confronti. Vogliamo porci sul territorio come partner di riferimento sanitario per tutti i cittadini che hanno bisogno di accedere a prestazioni sanitarie di alta qualità a tariffe accessibili”. “Il nostro sostegno al progetto – spiega Ermenegildo Zegna, Amministratore Delegato dell’omonimo Gruppo – oltre che rispondere al nostro consolidato impegno per lo sviluppo economico e sociale del territorio d’origine, è finalizzato anche a realizzare uno strumento di welfare aziendale per i dipendenti del Gruppo”. Casa della Salute, non essendo convenzionata con il Servizio Sanitario, non riceverà rimborsi per le prestazioni effettuate, con un evidente risparmio per la spesa pubblica. Assieme alla proprietà di Casa della Salute, che avrà il controllo della società e la responsabilità gestionale, partecipano alla compagine il Gruppo Ermenegildo Zegna e l’Ing. Rosario Bifulco, che vanta una lunga e ampia esperienza manageriale e imprenditoriale in ambito sanitario, a partire dalla fondazione e realizzazione del gruppo ospedaliero Humanitas. “Questa iniziativa di sanità privata – conclude Rosario Bifulco permetterà ai cittadini del territorio di usufruire di prestazioni sanitarie di qualità (a tariffe accessibili) nell’ottica di sussidiarietà con il Sistema Sanitario Nazionale”.

Al Mercatino degli Angeli di Sordevolo è tutto pronto per il doppio appuntamento del 7 e 8 dicembre

La Banda Musicale di Santhià, protagonista domenica 8 dicembre

Domenica 1 dicembre i visitatori del Mercatino degli Angeli non si sono fatti scoraggiare dal maltempo e si sono recati numerosi all’appuntamento con l’evento prenatalizio sordevolese. Parecchi anche i tour organizzati che hanno portato i partecipanti a fare visite e acquisti nelle bancarelle e nelle casette ricche di apprezzabili prodotti e idee regalo. Gremito anche il Ristoro degli Angeli che, come sempre, ha proposto golosi piatti della cucina piemontese. Anche la magia dei Presepi di Verdobbio ha conquistato i visitatori incuriositi dal caratteristico presepe ambientato nella valle Elvo e da tutti i particolari presepi circostanti. Il prossimo week end vedrà un doppio appuntamento: il Mercatino sarà aperto sia sabato 7 che domenica 8 sempre dalle 10 alle 18. Sabato 7 allieterà il pomeriggio il gruppo dei 5+1 Street Music Band, mentre domenica 8 sarà la volta della Banda Musicale di Santhià che si proporrà al pubblico in costume natalizio. Per la rassegna Angeli in Coro parteciperanno domenica 8 dicembre la Scuola Secondaria di Mongrando (plesso di Graglia – 1° media), il Coro “Saru Jeeva” dell’I.C. di Pray e la Scuola Primaria di Sordevolo. Per chi volesse gustare le specialità gastronomiche dello spazio ristorazione potrà consultare il menù sia sulla pagina Facebook “il Mercatino degli Angeli” che sul sito www.ilmercatinodegliangeli.it

Una mostra che ritrae Biella e il suo lavoro

Presso la Biblioteca di Città Studi Biella – fino al 22 dicembre 2019 – è possibile visitare la mostra fotografica “Per fabbricare stoffa buona e bella” che s’inserisce nell’ambito del progetto “Biella. Ritratto di una città fabbrica“. Si tratta di una mostra a cura del Centro di documentazione “Adriano Massazza Gal” Camera del Lavoro di Biella. Saper fare e fare bene. Era la massima che come una litania risuonava in tutte le strutture produttive biellesi. Il saper fare era prima di tutto apprendimento teorico-pratico che si acquisiva nei diversi rami dell’imponente apparato formativo del distretto industriale biellese. Nell’ambiente di lavoro le conoscenze apprese si sarebbero conformate, in un graduale percorso di praticantato, all’organizzazione e ai ritmi del processo produttivo, sperimentate a diretto contatto con la complessa tecnologia del macchinario. Il sistema industriale biellese fin dai primi anni successivi all’Unità d’Italia investe ingenti risorse sull’istruzione professionale, potenziando ed innovando le antiche scuole di arti e mestieri. Le parole chiave della cultura del lavoro largamente diffusa non solo nei ceti industriali borghesi ma anche tra le maestranze le troviamo incise, come una sorta di decalogo, nei fregi che compaiono sulle facciate dell’Istituto Commerciale Eugenio Bona del Lanificio scuola Felice Piacenza: probità, correttezza, serietà, previdenza, onestà, operosità, costanza, iniziativa, perspicacia, oculatezza, puntualità, carattere, lealtà, prudenza, avvedutezza, sagacia, fermezza. La mostra dialoga con la proposta di lettura “Formazione oggi”. Maggiori dettagli su cittastudi.org