la firma del protocollo

la firma del protocollo

Il Sindaco Andrea Ballare’ (affiancato dall’Assessore al Commercio Sara Paladini), il Presidente della Associazione Industriali di Novara Fabio Ravanelli, la Presidente della Agenzia Turistica Locale Maria Rosa Fagnoni ed il Presidente della Camera di Commercio di Novara Maurizio Comoli, hanno firmato il protocollo operativo per la gestione delle iniziative da realizzare nell’ambito di Expo 2015, che prendono il nome di ‘Fuori Expo 2015’.

«La vicinanza della città di Novara e in generale della provincia di Novara alla sede della esposizione universale che prenderà il via il 1° maggio – ha dichiarato il sindaco – costituisce un’opportunità importante che deve essere sfruttata in termini sia turistici sia di sviluppo. Noi – ha proseguito – abbiamo preso l’iniziativa investendo e promuovendo un lavoro di squadra con gli altri soggetti del territorio. L’obiettivo che ci siamo infatti dati è quello di essere rappresentati al meglio sia nei padiglioni dell’Expo, sia presso il Broletto con ‘Fuori Expo 2015’».

«Abbiamo già formalizzato un programma con una serie attività di che si svolgeranno tra il 1° maggio ed il 31 ottobre, giorno di chiusura di ‘Expo Milano 2015’ – ha concluso Ballarè – ma questo contenitore rimane aperto e, nei prossimi giorni, verrà pubblicato un ‘Avviso’ mediante il quale i vari soggetti del territorio (aziende, enti locali ecc.) potranno presentare progetti per inserirsi ed usufruire della visibilità che è data dalla struttura del Broletto, cuore della città di Novara e sede di ‘Fuori Expo 2015’».

Fabio Ravanelli, Presidente AIN, ha ricordato che «siamo all’inizio di una ripresa economica determinata da fattori esterni quali il basso prezzo del petrolio ed il Quantitative Easing ma anche da eventi quali Expo Milano 2015. Noi abbiamo sempre creduto nella esposizione sin dal 2008 ma crediamo anche nella presenza al Broletto, sul nostro territorio».

La Presidente di ATL Fagnoni ha illustrato a sua volta alcuni dei primi appuntamenti di ‘Fuori Expo 2015’, quali Expo Rice del 12-13 e 14 giugno, augurandosi di «migliorare il già buono bilancio del turismo nel novarese del 2014, che ha fatto registrare un lusinghiero +9% rispetto al 2013».

Per Maurizio Comoli presidente della Camera di Commercio di Novara l’approccio ‘bidirezionale’ «è quello giusto: da un lato la presenza con uno stand nei padiglioni dell’Esposizione a Milano e dall’altro quello sul nostro territorio. Gli studi rivelano che,oltre all’indotto diretto dell’Expo, è previsto un ‘follow up’ seguente alla manifestazione di almeno 65 mila addetti negli anni a venire. Si tratta di 65 mila preziosissimi posti di lavoro – ha concluso Comoli – e l’’occasione è quindi grande ed a Novara stiamo lavorando bene per avere benefici anche sul nostro territorio».