Tra i membri esterni, cooptati il penalista vercellese Roberto Scheda e Mariella Enoc, presidente di confindustria Piemonte. L’organismo di governo dell’ateneo resterà in carica fino al 2011

Roberto Scheda

(c.c.) Si è concluso l’iter per la formazione del nuovo Consiglio di amministrazione dell’Università del Piemonte orientale “Amedeo Avogadro”, che sarà nei prossimi anni il vero motore dell’ateneo. Esso svolgerà le funzioni di indirizzo strategico, vigilerà sulla stabilità finanziaria e deciderà l’attivazione o la chiusura dei corsi di laurea.

Nel nuovo Consiglio, composto dal rettore, da un rappresentante degli studenti e da 7 membri, 4 interni e 3 esterni, scelti in base al profilo professionale, alla qualificazione scientifica e culturale e a una comprovata competenza in campo gestionale figurano anche Roberto Scheda, noto penalista vercellese ed attuale assessore alle Opere pubbliche e Infrastrutture della Città di Vercelli e Mariella Enoc, presidente di Confindustria Piemonte e, prima ancora, presidente degli industriali novaresi.

Paolo Garbarino

Queste le altre nomine: rettore pro tempore: Paolo Garbarino (fino al 31.10.2012). Membri interni: Anna Chiara Invernizzi, ricercatore di Economia aziendale, Dipartimento di studi per l’economia e l’impresa di Novara; Claudio Ciancio, ordinario di Filosofia teoretica, Dipartimento di studi umanistici di Vercelli; Aldo Viarengo, ordinario di Ecologia, dipartimento di Scienze e innovazione tecnologica di Alessandria e Francesco Della Corte, ordinario di Anestesiologia, Dipartimento di medicina traslazionale di Novara.

Membri esterni: Mariella Enoc, Roberto Scheda e Fabrizio Palenzona, vicepresidente di Unicredit e già presidente della provincia di Alessandria. Rappresentante degli studenti: Loris Barberis, studente del terzo anno del corso di laurea in Informatica presso il Dipartimento di scienze e innovazione tecnologica di Alessandria.

Il Consiglio di amministrazione durerà un quadriennio (2012-2016). La prima seduta avrà luogo il 20 aprile 2012.