La basilica di S. Andrea protagonista sulla locandina del Museo Leone

La stagione primavera estate 2019 del Museo Leone di Vercelli è già iniziata poiché l’attività del museo non si ferma mai. Il calendario si preannuncia intenso già a partire dal mese di marzo, perché sabato 23 inizierà la mostra SANT’ANDREA DI VERCELLI NEI DISEGNI DI CARLO EMANUELE E EDOARDO ARBORIO MELLA E IL COFANETTO DI GUALA BICCHIERI DEL MUSEO LEONE, allestita presso il Corridoio delle Cinquecentine fino al 9 giugno per accompagnare l’arrivo della Magna Charta a Vercelli e parte di una mostra diffusa che si dispiega attraverso le sedi dei musei cittadini. Per l’occasione al Leone saranno esposte le tavole acquerellate raffiguranti l’abbazia. Assieme ai disegni la mostra mira alla valorizzazione di un’opera permanentemente esposta in Museo: il cofanetto con medaglioni smaltati di manifattura limosina parte del tesoro che il cardinale Guala Bicchieri donò all’abate di Sant’Andrea Tommaso Gallo nel 1224 e che Camillo Leone acquistò poi sul mercato antiquario nel 1883. Il prezioso scrigno è l’unico oggetto appartenuto al cardinale ancora presente a Vercelli. Numerosi gli appuntamenti legati alla mostra: tre incontri dal titolo “Intorno a Guala” ovvero tre lezioni, domenica 14, giovedì 25 aprile e domenica 12 maggio, a cura del Conservatore del Museo Luca Brusotto e di Riccardo Rossi. Non mancheranno poi due appuntamenti dedicati alla cucina medievale guidati da Laura Mussi: domenica 7 aprile laboratorio e degustazione nell’ambito del “Progetto Dedalo – Volare sugli anni” in collaborazione con la ASL di Vercelli e venerdì 17 maggio dalle 17.30 “Happy hour con Guala” aperitivo medievale alla scoperta dei piatti e delle ricette del tempo del cardinale. Tornano anche gli appuntamenti dedicati ai più piccoli e alle famiglie con “Sant’Andrea di Vercelli. Guala racconta la sua abbazia”, un’attività che si terrà presso Arca nell’ambito della rassegna “Disegniamo l’Arte”; con l’appuntamento di Officine Museo Leone dal titolo “Nel giardino dell’Abbazia” che si terrà presso il giardino archeologico del Museo Leone domenica 26 maggio e con il consueto appuntamento dedicato ai più piccoli e allo “Scoprimuseo”, attività per bambini dai tre ai sei anni. Confermati poi i consueti appuntamenti del calendario estivo: a luglio, tutti i mercoledì mattina, torna “La Cultura a Portata Di Mamma”,un progetto giunto ormai all’ottava edizione pensato per le future, neo e collaudate mamme e i loro bambini da 0 a 5 anni e che già mercoledì 20 marzo e sabato 13 aprile presenterà degli appuntamenti che anticiperanno la rassegna estiva. Continuano anche le periodiche Visite guidate alle collezioni con il percorso dedicato, domenica 16 giugno, all’allestimento che negli anni Trenta del ‘900 destinò la sezione archeologica del Museo Leone alle forme attuali e che ebbe come punto d’arrivo la visita che Benito Mussolini compì a Vercelli il 17 – 18 maggio del 1939. Chiuderà la stagione, ormai in estate inoltrata, lo speciale incontro per la festa patronale di S. Eusebio. Confermata, inoltre, anche la stagione musicale, in collaborazione con l’Orchestra Camerata Ducale, che tutti i venerdì di giugno ed il primo venerdì di luglio riproporrà gli appuntamenti di Ducale.Lab, cinque concerti-aperitivo durante i quali si esibiranno i migliori giovani dei conservatori piemontesi. Sabato 11 maggio, invece, gli amici dei libri e della lettura troveranno il loro spazio grazie alla consueta edizione primaverile de “Lo Scambialibri”, organizzato da Associazione Libriamoci a Vercelli e Edizioni Effedì. Per info: www.museoleone.it