Grafica dati LILT Biella 2019

Proteggere i cittadini biellesi contro il cancro è da sempre la missione di LILT Biella. Per questo motivo, anche durante tutto il 2019 i medici di LILT Biella hanno lavorato quotidianamente per arrivare prima della malattia, batterla sul tempo e assicurare la migliore qualità della vita possibile a chi è stato colpito da un tumore aiutandolo a ricominciare a vivere come prima della malattia. I dati di LILT Biella sull’attività dell’anno appena trascorso vedono una realtà in costante crescita. Quasi 5.000 biellesi si sono rivolti a Spazio LILT e quasi 10.000 sono state le visite di prevenzione primaria, secondaria e terziaria. Una crescita del 18,7% rispetto al 2018: sono particolarmente aumentati i servizi dedicati alla prevenzione terziaria, ovvero le visite ed i trattamenti di riabilitazione del pavimento pelvico, la riabilitazione motoria ed i percorsi di Esercizio Fisico Adattato. Crescono le prestazioni dell’ambulatorio ecografico, un servizio fondamentale nella diagnosi precoce, sovente in grado di cogliere la malattia tumorale in fase iniziale, migliorando notevolmente la prognosi. Sono in costante aumento le colonscopie, un cardine nel rilevare precocemente lesioni dell’intestino che nel tempo si trasformeranno in cancro. Crescono le visite dermatologiche, un servizio che LILT Biella ha attivato sin dal 2001. Ma LILT Biella è anche prevenzione primaria, perché prevenire è meglio che curare. Crescono gli ambulatori dedicati ai corretti stili di vita, come l’ambulatorio di dietologia e, ultimo nato, l’ambulatorio per la cura dell’obesità in età evolutiva, che prende in carico i bimbi obesi o in sovrappeso, una patologia sempre più frequente nei piccoli con gravi ripercussioni nell’età adulta. Un ambulatorio presente da anni ma che merita sempre di essere ricordato è il centro antifumo di II livello dove una psicologa ed un pneumologo accompagnano chi vuole smettere di fumare nel difficile percorso di disassuefazione.  “Il prossimo 25 gennaio LILT Biella festeggia 25 anni con l’inaugurazione delle nuove palestre di vita, due interne e una esterna, dedicate all’attività motoria adattata – commenta Mauro Valentini, Presidente di LILT Biella – Un ultimo sforzo che abbiamo voluto fare perché l’analisi aggregata di 9 studi su oltre 750.000 adulti ha ben dimostrato che un’adeguata attività fisica riduce l’incidenza di 7 tipi di tumore: colon, seno, endometrio, rene, fegato, mieloma, linfoma non Hodgkin. Sempre le evidenze scientifiche ci dicono inoltre che coloro che hanno ricevuto una diagnosi di cancro (attuale o passata) traggono grandi benefici da uno stile di vita regolarmente attivo. Infatti, così come si fa con un farmaco, oggi è possibile dosare l’esercizio fisico in modo preciso, sicuro ed utile per promuovere vari aspetti legati alla salute psicofisica dei pazienti oncologici. Tutto questo adesso lo potremo fare nel 2020 a Spazio LILT che sta diventando sempre di più centro di riferimento per la popolazione in materia di prevenzione oncologica. Vorrei ringraziare davvero di cuore tutti coloro che, attraverso il loro sostegno, ci hanno permesso di poter realizzare anche nel 2019 le attività e i progetti che, da sempre, ci vedono in prima linea contro il cancro”.