capitan Infante

capitan Infante

Nono turno di campionato alle porte per l’Angelico Biella, impegnata domenica pomeriggio tra le mura amiche del Biella Forum contro la formazione dell’Assigeco Casalpusterlengo. Il match, che prenderà il via con la palla a due alle ore 18.00, arriva dopo la trasferta di Roma dello scorso weekend e una nuova intensa settimana di allenamenti, con tutti i giocatori del roster a disposizione di coach Michele Carrea.

L’AVVERSARIO

La fucina storica di talenti della pallacanestro italiana (da qui sono passati Gallinari e Aradori, per citare gli esempi più lampanti) e biellese (al Campus di Codogno sono diventati grandi Corbani e Carrea) quest’anno ha un nuovo allenatore, Alessandro Finelli. A sua disposizione una squadra che mescola esperienza e talento giovane: Poletti e Fultz ci mettono la prima, Donzelli e Vencato il secondo. L’ex Torino e Roma Daniele Sandri è un’aggiunta di peso. Perso Howard Sant-Roos, il cubano volante emigrato al Nymburk in Repubblica Ceca, i nuovi americani sono Kyle Austin, alla terza stagione in Italia dopo Matera e Latina, e Darryl Jackson, ex Roseto.

In otto giornate di campionato i prossimi avversari dell’Angelico hanno raccolto quattro vittorie (Barcellona Pozzo di Gotto, Roma, Agrigento e Omegna) e quattro sconfitte (contro Scafati, Rieti, Agropoli e Trapani).

I ROSTER

Angelico Biella: 1 Mike Hall, 3 Jazzmarr Ferguson, 7 Diego Banti, 9 Andrea La Torre, 10 Luca Infante (cap.), 14 Alessandro Grande, 16 Marco Venuto, 18 Luca Pollone, 21 Niccolò De Vico, 27 Luca Rattalino, 55 Simone Pierich. Head coach: Michele Carrea. Assistant coach: Francesco Viola.

Assigeco Casalpusterlengo: 6 Kevin Brigato, 7 Alberto Chiumenti (cap.), 8 Mitchell Poletti, 9 Robert Anthony Fultz, 10 Luca Rota, 11 Luca Vencato, 12 Daniele Sandri, 13 Luca Bordato, 14 Nemanja Dincic, 15 Daniel Donzelli, 18 Riccardo Rossato, 20 Kyle Armahni Austin, 22 Darryl Joshua Jackson. Head coach: Alessandro Finelli. Assistant coach: Andrea Bonacina.

GLI EX

Michele Carrea (a Casalpusterlengo dal 2010 al 2015) e Marco Venuto (a Casalpusterlengo dal 2010 al 2013).

LA SQUADRA ARBITRALE

Angelico Biella-Assigeco Casalspusterlengo sarà diretta dal Sig. Andrea Masi di Firenze (FI), dal Sig. Leonardo Solfanelli di Livorno (LI) e dal Sig. Alessio Fabiani di Altopascio (LU).

PAROLA AI ROSSOBLÙ

Coach Michele Carrea: “Solo una persona sciocca non potrebbe mostrare un senso di riconoscenza nei confronti di un club con cui ha speso cinque anni di energia e fatica e ottenuto risultati importanti. Senza quei risultati, oggi probabilmente non sarei qui. Domenica abbiamo un obiettivo da raggiungere, vogliamo la vittoria: questo sarà l’unico fuoco rispetto al quale spenderò energie e attenzioni. Il roster di Casalpusterlengo per l’A2 è di comprovata affidalità: l’Assigeco conta giocatori che hanno disputato il secondo campionato nazionale tante volte, anche dalla panchina che sta cominciando a recuperare – Vencato è rientrato da due settimane, Donzelli da una – è una squadra mediamente esperta. Che venga al Forum una formazione che ha scritto un’identita su queste basi è evidente, che l’Assigeco abbia punti forti e punti deboli lo è altrettanto; soprattutto in trasferta ha dimostrato una tenuta difensiva non ancora ottimale. Dobbiamo cercare di portare avanti il nostro percorso di sviluppo tecnico, offensivo e difensivo. Giochiamo in casa e quindi saremo maggiormente focalizzati sui nostri punti di forza, sia negli scontri individuali che nell’idea di squadra che viene contrapposta. Abbiamo cominciato con un assetto per quattro partite, cambiare un americano e inserire un giocatore come Hall non è come sostituire il terzo esterno. Mike ha bisogno di tanto coinvolgimento e per la sua capacità di adattarsi è molto utile anche nella costruzione dei meccanismi difensivi. Arriviamo da due partite in una settimana e poche ore a disposizione per l’allenamento. Questa settimana abbiamo lavorato bene, è scontato però che il percorso di inserimento di Mike abbia bisogno di più ore di palestra e non solo di partite. Siamo alla ricerca dei nostri equilibri: diventare una squadra completamente di sistema significherebbe togliere il brio e l’estro di alcuni giocatori, dovremo solo diventarlo un po’ di più”.

Andrea La Torre: “In settimana abbiamo lavorato bene come sempre, ci siamo concentrati sui dettagli, consapevoli che domenica affrontiamo una partita importante. È nella testa di tutti: vogliamo fare bene come contro Agropoli e festeggiare un altro successo in casa insieme ai nostri tifosi. Speriamo di farcela, noi ce la metteremo tutta. A Roma abbiamo commesso lo stesso errore delle prime partite, abbiamo mollato un po’ di fronte alle difficoltà dell’ultimo quarto. Fisicamente siamo pronti, qualcuno di noi è un po’ stanco, penso a Jazz a Mike a Infa, ai ragazzi che hanno più minutaggio, però siamo in forma; conosciamo le difficoltà che domenica contro Casalpusterlengo ci troveremo di fronte ma siamo convinti di poter far bene. Dovremmo scendere in campo senza paura e sfruttando tutte le nostre forze. Anche domenica servirà l’energia di tutti, in campo e sugli spalti, che poi è la cosa più importante”.