(r.l.) E’ tutto pronto a Gattinara per Festa dell’Uva, che andrà in scena da oggi a domenica e che porterà nella città del vino migliaia di turisti.

Gli artisti che si esibiranno parlano soprattutto gattinarese. Come gli attori della Nuova Compagnia di teatro di Gattinara che reciteranno degli sketch in dialetto scritti da Arturo Gibellino, indimenticato studioso di cultura locale, cui sarà dedicata anche una mostra. Come i tanti gruppi emergenti che si esibiranno in vari punti della città, così come pure i nomi più noti, dallo showman Paolo Drigo, che si esibirà questa sera alle 22 in Piazza Italia, e «I Mancio e Stigma», gli emo di Zelig, ospiti questa sera alla cantina Nervi.

Questa sera alle 21 si svolgerà anche la decima edizione della Corsa delle Botti, legata al Trofeo triennale Torre d’Argento. La competizione vede i concorrenti spingere i grandi barili da 500 litri tra le vie del centro storico su un percorso di 810 metri. E’ prevista la partecipazione di una decina di squadre maschili e quattro femminili. “Riproponiamo con piacere – dice Patrizio Vasario presidente dell’Enoteca – un evento che lega spettacolarità e tradizione e che precede il periodo di vendemmia, attirando in paese turisti, appassionati e curiosi”.

Non mancano le iniziative per i bambini, come il baby parking allestito all’oratorio delle suore salesiane.

Tutte le sere taverne aperte e servizio navetta gratuito da e per i parcheggi.

E domani la festa approda sulle nostre frequenzze: dalle 15 la diretta con autorità, organizzatori, artisti e cittadini.

Domenica sera il gran finale, con i fuochi d’artificio che daranno l’appuntamento alla prossima edizione.