I novaresi dell'anno 2016

I novaresi dell’anno 2016

Eugenio Borgna, Eraldo Peccetti e Pietro Pellizzari hanno ricevuto ieri il Sigillum Communitatis Novariae. Sono loro i novaresi dell’anno 2016. Nel corso della cerimonia di proclamazione del “Novaresi dell’anno” 2016 è stato conferito anche il “Sigillum” alla memoria alla dottoressa Rita Fossaceca.Le celebrazioni per la festa patronale di San Gaudenzio proseguono oggi con  il tradizionale corteo verso la Basilica, a cui segue la cerimonia del fiore. Inoltre, in occasione della patronale, apertura straordinaria dei musei cittadini. È poi possibile salire sulla Cupola per visitare la mostra dedicata agli “Itinerari antonelliani”, che resterà aperta dalle 10 alle 17, con orario continuato. In serata, dalle 21,15, nella sala del Teatro Don Bosco, va in scena la commedia “Gelindo”, per la rassegna dialettale Trè rösi par San Gaudensi. Ricordiamo che per tutta la giornata di venerdì 22, in tutta la città, sarà possibile posteggiare gratuitamente negli stalli blu di Musa. Domenica 24 tutti ai nastri di partenza, dalle 9,30 in viale Kennedy, per la Mezza maratona di San Gaudenzio a cura del Dee Jay Running Team. E nel pomeriggio, dalle 15, visite guidate a Casa Bossi, che si svela alla città dopo la sistemazione della facciata.

le biografie dei novaresi dell’anno 2016

EUGENIO BORGNA

Eugenio Borgna è nato il 22 luglio 1930 a Borgomanero. Si è laureato in Medicina e Chirurgia nel 1954 presso l’Università di Torino, conseguendo la specializzazione in Malattie nervose e mentali nel 1957. È libero docente in Clinica delle malattie nervose e mentali dell’Università di Milano dal 1962. Dal 1970 al 1978 è stato direttore dell’Ospedale psichiatrico di Novara, mentre dal 1978 al 2002 è stato responsabile del Servizio di Psichiatria dell’Ospedale Maggiore di Novara. In questi ruoli ha gestito l’avvio e poi il compimento della complessa riforma del servizio psichiatrico con l’attuazione della legge 180.

È stato definito il più grande psichiatra italiano, ed è uno degli esponenti italiani di punta della psichiatria fenomenologica.

Da sempre impegnato nell’attività politica e civile, negli anno ’70 è stato anche sindaco e consigliere comunale a Borgomanero.

Autore di saggi e interventi su tutte le principali riviste scientifiche specializzate, negli anni più recenti si è dedicato in modo particolare alla scrittura, pubblicando numerosi libri di grande successo con grandi editori come Feltrinelli e Einaudi.

ERALDO PECCETTI

Eraldo Peccetti è nato a Cetona (Siena) il 4 aprile 1950. Diplomatosi nel 1971 con livello di eccellenza presso l’Istituto Tecnico Industriale Statale “Omar” di Novara ha subito iniziato una lunga attività in Italia ed all’estero (Polonia, Iran, Arabia Saudita) nella costruzione di impianti siderurgici, chimici e petrolchimici, conclusasi nel 1979 come amministratore delegato della Carlo Gavazzi SSK Iran. Successivamente ha contribuito, anche come socio, allo sviluppo della Gruppo Colines® Holding, di B-PACK® Holding SpA e delle società da esse controllate ricoprendo negli anni cariche di presidente e amministratore delegato. Inoltre è stato per lunghi periodi componente del Consiglio Direttivo dell’Associazione Industriali di Novara, Consigliere di amministrazione della Fondazione Novara Sviluppo, componente del Consiglio Direttivo della Assocomaplast – Associazione Italiana Costruttori Di Macchinario Per La Lavorazione Di Materie Plastiche e Consigliere di amministrazione di Promaplast.

PAOLO PELLIZZARI

Paolo Pellizzari è nato a Novara il 3 maggio 1971. Ha compiuto gli studi medi superiori in città, diplomandosi all’Isttituto tecnico P.L.Nervi. È entrato nel 1992 nella Croce Rossa Italiana come volontario del Soccorso Dal 2003 al settembre 2007 è divenuto Ispettore del Gruppo dei Volontari del Soccorso della Croce Rossa Italiana Comitato di Novara, con il compito di raccogliere e trasmettere le esperienze passate al fine di favorire l’aggregazione dei Volontari del Soccorso. Dal settembre 2007 a dicembre 2012 Commissario del Comitato Locale di Novara Croce Rossa Italiana. Da dicembre 2012 ad oggi è Presidente del Comitato Locale di Novara Croce Rossa Italiana. Si è particolarmente impegnato per rilanciare il ruolo civico della Croce Rossa, in particolare realizzando con il Comune di Novara il progetto “Novara ci sta a cuore” che ha permesso finora la posa di 30 defibrillatori cardiaci in luoghi pubblici della città