Due torinesi arrestati per estorsione

(r.l.) Due pregiudicati di Torino sono stati arrestati dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Vercelli e della Stazione di Cigliano Vercellese al termine un’attività investigativa condotta sotto la direzione ed il coordinamento della Procura della Repubblica di Vercelli. Un trentenne di Borgo D’Ale , titolare di un’attività commerciale, aveva denunciato ripetute telefonate estorsive dopo che aveva smarrito a Torino il portafoglio.  I malviventi, evidentemente attratti dal biglietto da visita trovato fra i documenti, per assicurare al commerciante “tranquillità”, prima  hannochiesto 30mila euro, poi, dopo ripetuti contatti telefonici, si accontentavano di sei mila da consegnare nel centro di Cigliano. Seguendo le modalità concordate, l’uomo si presentava nel luogo prestabilito, nei pressi di un istituto di Credito dove, trascorsi pochi minuti veniva avvicinato da un individuo. In pochi secondi avveniva il passaggio della busta con il denaro e poco dopo, concluso un breve pedinamento, lo sconosciuto veniva bloccato dai militari che avevano circondato la zona: si trattava di un pluripregiudicato di 31 anni residente a Torino. Nel frattempo un’altra squadra di carabinieri fermava il complice dell’arrestato : un diciannovenbne, residente a Torino, con precedenti penali.I due malviventi sono stati portati in carcere a Vercelli.