Scoperto e bloccato dalla squadra mobile di Vercelli: due persone, milanesi, ma residenti a Mortara, sono state arrestate. Sequestrate parecchie dosi già pronte per lo spaccio

L'operazione è stata condotta dalla squadra mobile di Vercelli

(c.c.) Due persone arrestate e una denunciata: si è conclusa così una brillante operazione della Squadra Mobile della Questura di Vercelli volta a debellare un traffico di cocaina che si sviluppava tra Mortara e Vercelli. L’indagine, come ha spiegato il capo della Mobile, Alessandro Mennini, è partita dal pedinamento di alcuni assuntori abituali che spesso si spostavano verso la Lomellina per rifornirsi della droga.

L’altra settimana, gli investigatori hanno individuato quella che doveva essere la centrale dello smercio in un alloggio in una palazzina di Mortara. Hanno atteso che i due occupanti uscissero in strada e poi li hanno fermati e perquisiti. Entrambi milanesi, ma residenti nella cittadina pavese, di 26 e 32 anni, addosso avevano parecchie dosi già confezionate di cocaina, in tutto circa una trentina, oltre ad un panetto ancora intero da 80 gr, sempre della stessa sostanza. Sottoposto a perquisizione anche l’alloggio da cui erano usciti, al suo interno gli investigatori hanno trovato l’attrezzatura per il taglio e il confezionamento della cocaina.

I due uomini, già con precedenti specifici a loro carico, sono stati arrestati. Denunciato anche il proprietario dell’alloggio, anch’egli con precedenti specifici, La procura di Vigevano ha prontamente convalidato gli arresti.