L'operazione è stata condotta da agenti delle volanti, squadra mobile, polizia stradale e unità cinofile

Un’operazione pianificata dalla Polizia di Stato per controllare l’attività notturna nei locali di Vercelli. E’ stata attuata nella notte tra sabato e domenica scorsi con l’impiego di una ventina di uomini appartenenti alle Volanti, alla squadra mobile, alla sezione amministrativa e alla Polstrada oltre all’ausilio di unità cinofile provenienti da Torino.

L’operazione è scattata poco dopo le tre all’Area 24 di via Caduti sul Lavoro, nell’area ex Montefibre. Sono stati controllati oltre 60 giovani frequentatori del locale (15 dei quali risultati avere precedenti di polizia) e uno di essi è stato trovato in possesso di una modica quantità di hashish e per questo è stato segnalato alla Prefettura.

Durante i controlli, un quindicenne (ma l’aspetto fisico lo rendeva ben più vecchio) in evidente stato di alterazione alcoolica se l’è presa con gli agenti, come era già successo quindici giorni fa nello stesso locale ad opera di un diciottenne che stava festeggiando il compleanno, prendendo ad insultarli dopo aver distrutto a calci un sanitario nei bagni. E’ stato denunciato per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale oltre che per danneggiamento aggravato e rifiuto di fornire le proprie generalità. A carico del locale è stata poi contestata una violazione amministrativa per aver somministrato superalcoolici oltre l’orario consentito. Per questa inosservanza è prevista una sanzione da 5 a 20 mila euro. Un neopatentato, infine, è risultato positivo all’etilometro senza tuttavia superare la soglia degli 0,5 gr/lt; oltre ad una sanzione amministrativa, gli saranno decurtati 5 punti dalla patente.

Questi controlli verranno ripetuti nei prossimi giorni anche in altri locali vercellesi.

c.c.