Vercelli e provincia

Ferdinando e Carlo Rossaro: un evento per due talenti

Domenica 25 novembre il Museo Borgogna di Vercelli presenterà un evento particolare dedicato a due artisti: Ferdinando Rossaro e Carlo Rossaro (Crescentino 1827-1878).
Alle 15.30, con la guida del conservatore Cinzia Lacchia, si percorrerà la mostra “Ad un tratto l’idea. Disegni di Ferdinando Rossaro (1846 – 1927)”, per scoprire il fondo inedito di disegni del maestro vercellese conservati alla Biblioteca Diocesiana Agnesiana ed esposto fino al 16 dicembre.
A seguire verrà presentato il progetto “Carlo Rossaro, il futuro di una riscoperta” che intende rivalutare e promuovere il patrimonio musicale del compositore crescentinese.
Dopo la conversazione in cui interverranno Elena Ballario, Mario Ogliaro della Società Storica Vercellese e Gigliola Bianchini, ascolteremo alcuni brani con l’esibizione di Matteo Ravizza, Sergio Patria, Anna Chierichetti, Elena Ballario.

L’ Associazione Nuovo Insieme Strumentale Italiano, N.I.S.I.ArteMusica, nell’ambito del calendario della rassegna “L’Arte si fa sentire” presenterà al pubblico il doppio CD edito dalla casa discografica TACTUS che sarà in catalogo dal 2019, contenente il repertorio di musica da camera strumentale e vocale di Carlo Rossaro, inedito ai giorni nostri e depositato presso la Biblioteca del Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino.
Si tratta di una importante rivalutazione atta a riportare agli onori del pubblico delle sale da concerto e dei fruitori di musica classica la parte cameristica del repertorio del compositore piemontese, fervente ammiratore di Wagner, che con il proprio appassionato lavoro ebbe un ruolo fondamentale nel mondo musicale torinese dell’epoca.
L’incisione discografica è stata realizzata da Elena Ballario (ideatrice e promotrice del progetto) pianista, compositrice e docentepresso il Conservatorio di Torino, in collaborazione con Sergio Patria violoncello, Alessadro Milani violino, Davide Botto contrabbasso, Anna Chierichetti soprano, Riccardo Botta tenore.
Il progetto vede la collaborazione della Società Storica Vercellese, del Comune di Crescentino e il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli.
E’ gradita la prenotazione dei posti al numero 0161.252764; stampa@museoborgogna.it; ingresso euro 10.

“Giochi d’Arte… con il nostro amico Ferdinando!”

Mercoledì 21 novembre il Museo proporrà un nuovo appuntamento dedicato ai più giovani (4 – 8 anni) e ai loro accompagnatori. Alle 16.45 la sezione educativa del Museo presenterà “Giochi d’Arte … con il nostro amico Ferdinando” un pomeriggio di visita alla mostra “Ad un tratto l’idea. Disegni di Ferdinando Rossaro (1846 – 1927)”.

Sarà una bella occasione per scoprire insieme la mostra in Museo e divertirsi in un laboratorio creativo!

L’attività è su prenotazione al numero 0161.252764.
Biglietto bambini 5 €, un accompagnatore gratuito.

Il Cinema per tutti

L’ass.ne Liberi di Scegliere onlus, operante a Vercelli da circa dieci anni a fianco delle famiglie con figli disabili, nell’ottica di rendere meno difficile la vita a persone sfortunate e nell’intento di creare aggregazione anche in un mondo molte volte trascurato, in collaborazione con Cinema Italia – Movie Planet di Vercelli, parte integrante al progetto Comunale “Tempo di Leggerezza”, ed in rete con le ass.ni Anffas, Angsa VC – NO, Perdincibacco, La Rosa Blu, Special Olympics Vercelli, Centri diurni comunali c.na Barge e Galilei. Organizza un ciclo di proiezioni cinematografiche attraverso una rassegna specificatamente studiata per i nostri ragazzi.
Questo è il Primo appuntamento per questa seconda stagione, la proiezione è prevista per giovedì 15 novembre 2018, punto di incontro davanti al Cinema Italia alle ore 09,40 l’inizio della proiezione è previsto alle ore 10,00 Titolo: “HOTEL TRANSYLVANIA 3”
Per una migliore organizzazione si prega di confermare la propria adesione entro il lunedì 12 novembre telefonando al n° 366.3676801 oppure via mail liberigenitori@alice.it specificando se la/e persona/e disabile/i deambulano o se si muovono in carrozzina. Per ogni gruppo ci deve essere almeno un accompagnatore, anche per i singoli se la persona disabile necessita di particolare attenzione. Naturalmente ci saranno Pop – Corn per tutti !!!

Inizio anno a Vercelli con il museo Leone

museo Leone Vercelli iniziative 2019Al Museo Leone di Vercelli, dopo qualche giorno di pausa per le festività natalizie, tutto è pronto per il gran finale di “NataLeone”. Infatti, fino al 6 gennaio sarà ancora possibile consegnare, anche presso il MAC – Museo Archeologico della Città di Vercelli, abiti per l’infanzia e biancheria che andranno a beneficio dei Gruppi di Volontariato Vincenziano della Città di Vercelli e inoltre, in occasione dell’Epifania, poiché prima domenica del mese, sia il Museo Leone sia il MAC saranno aperti gratuitamente con il consueto orario dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.
Inoltre, sabato 5 gennaio alle ore 17.30, si terrà la seconda e ultima conferenza del consueto ciclo di incontri targati NataLeone. Presso il Corridoio delle Cinquecentine del Museo Leone, Gionata Brusa, un giovane ma già affermato studioso vercellese, attualmente Assistente di ricerca in Musicologia a Vienna, presso la prestigiosa Accademia Austriaca delle Scienze, ci spiegherà, attraverso la conferenza dal titolo “Vidimus stellam eius. L’ufficio dell’Epifania nei manoscritti medievali”, come e attraverso quali funzioni liturgiche, nel medioevo, la Chiesa celebrava l’Epifania, con particolare attenzione alla nostra Vercelli, dove si mescolavano elementi della liturgia ufficiale ed elementi della devozione popolare.
Gionata Brusa, giovane vercellese, è Assistente di ricerca in Musicologia a Vienna, presso l’Accademia Austriaca delle Scienze, alla quale arriva dopo un curriculum da paleografo maturato all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e proseguito con gli studi dottorali compiuti all’Università di Würzburg. Coniuga lo studio della liturgia e della musica medievale con la codicologia ed è, in proposito, autore di numerose pubblicazioni e articoli scientifici. È inoltre profondo conoscitore del patrimonio codicologico vercellese, dal momento che da anni studia i manoscritti custoditi presso la Biblioteca dell’Archivio Capitolare di Vercelli ed ha ultimamente approcciato anche quelli della Biblioteca di Camillo Leone.
Al termine della conferenza, anche questa volta, piccolo aperitivo del territorio per accogliere insieme l’Anno nuovo.
Per partecipare alla conferenza è necessario prenotare al n. 348.3272584 (Servizi Educativi del Museo Leone). Poiché fino al 4 gennaio il Museo sarà chiuso al pubblico, per le prenotazioni non saranno validi altri numeri telefonici.