Vercelli e provincia

Vercelli: arrestato don Massimo Iuculano. Il comunicato e il commento dell’arcivescovo Arnolfo

La sede dell'Arcivescovado

La sede dell’Arcivescovado di Vercelli

L’arcivescovo di Vercelli, mons. Marco Arnolfo, ha appreso dalle autorità competenti la notizia dell’arresto del sacerdote Massimo Iuculano, salesiano di don Bosco, parroco della parrocchia “Sacro Cuore di Gesù” in Vercelli, nell’ambito delle indagini su probabili abusi su minori.

Immediatamente l’arcivescovo, in maniera cautelativa e a tutela del presbitero interessato e della comunità a lui affidata, in base al can. 1722 del codice di diritto canonico e alle linee guida della Conferenza episcopale italiana, ex art. 19 Sacramentorum Sanctitatis Tutele, ha disposto la sospensione del religioso da ogni potestà di ordine e di governo e dall’ufficio di parroco a norma del can. 1333 c.j.c. dandone notizia al suo Ordinario proprio.

L’Arcivescovo esprime vicinanza alla comunità dei Salesiani e alla comunità del “Sacro Cuore di Gesù” di Vercelli che vivono questo momento delicato e assicura affetto e preghiera per le famiglie eventualmente coinvolte.

Al Museo Leone una mostra su Vercelli e la Grande Guerra ’15-’18

Luca Brusotto, curatore scientifico della mostra

Luca Brusotto, curatore scientifico della mostra

Il 16 ottobre 1921, quando non erano ancora trascorsi tre anni dall’armistizio tra Italia e Austria, a Vercelli, proprio presso il Museo Leone, si inaugurava una mostra dedicata ai cimeli e alle memorie della Prima Guerra Mondiale. Oggi, a quasi cento anni da quell’evento e a cento esatti dall’ingresso dell’Italia nel conflitto, nasce il percorso espositivo “ʼ15 – ʼ18: Memorie della Grande Guerra dal fronte a Vercelli”. Esposizione che sarà aperta al pubblico dal 24 aprile al 28 giugno.

Articolata in tre sezioni, la mostra, per la cura scientifica di Luca Brusotto e Riccardo Rossi, ripercorre in un primo momento, attraverso fotografie, documenti e cimeli, l’epopea nazionale di oltre tre anni di guerra, dal fatidico passaggio del Piave del 24 maggio 1915 all’armistizio del 4 novembre 1918. Continua >

Asl di Vercelli: le attività del Dipartimento di Prevenzione da via Benadir alla Piastra Ambulatoriale

La piastra di Vercelli

La piastra di Vercelli

Da lunedì 20 aprile le attività del Dipartimento di Prevenzione finora ancora svolte presso la sede di via Benadir a Vercelli verranno trasferite presso i nuovi locali siti all’interno della Piastra Ambulatoriale di Largo Giusti. In particolare l’Ufficio Vaccinazioni con relativo ambulatorio si troverà al 1° piano lato sinistra e manterrà gli orari precedenti; le vaccinazioni dei bambini saranno effettuate sempre il lunedì e il giovedì mattina dalle ore 9 alle ore 12. I Servizio di Igiene degli Alimenti (SIAN) si trasferirà al 2° piano dello stabile così come il Servizio Veterinario mentre gli uffici del Servizio Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro (SPRESAL) si trasferirà al 3° piano.

Tutti i numeri di telefono ed i contatti rimangono invariati. Continua >