Vercelli e provincia

Vercelli: GdF individua traffico on line di Rolex falsi. Denunciato un commerciante

Anteprima

Gli orologi sequestrati dalla Guardia di Finanza

(r.l.) Bastava cliccare su un sito dedicato, per acquistare “on line” orologi Rolex a prezzi notevolmente inferiori a quelli di mercato (mediamente 300 euro anziché parecchie migliaia). Nonostante il negozio fosse “virtuale”, la sede effettiva di questa attività economica, che vantava una clientela nazionale e un giro d’affari annuo di oltre 30.000 euro, aveva la sua base operativa a Vercelli. Continua >

Vercelli: gli negano una vincita, si arrabbia e sfascia le fioriere

Individuato e denunciato dalla polizia il responsabile dei vandalismi in corso Libertà. Per rivendicare una vincita negata alle slot machine si era spacciato per il direttore di un giornale locale

L'uomo rivendicava una vincita alle slot machine

(c.c.) Subito individuato, e adesso anche denunciato dalla polizia, l’autore della notte brava con fioriere rovesciate in corso Libertà, forse per vendicarsi di un torto che riteneva di aver subito. Gli investigatori della squadra mobile, coordinati dal nuovo dirigente Rosario Scalisi, hanno prima visionato i filmati delle telecamere, poi sentito le testimonianze dei commercianti della zona, dalle quali sono emersi gli elementi decisivi per incastrare l’autore dei vandalismi. Si tratta di una vecchia conoscenza degli uffici, M.C., 48 anni, di Vercelli. Prima di prendersela con le fioriere, aveva chiamato il centralino del 113 rivendicando una vincita alle slot machine che il titolare di un locale gli avrebbe invece negato. All’operatore del 113 si era presentato addirittura come il direttore di un giornale locale. Ovviamente non c’era stata nessuna vincita, ma l’insistenza del personaggio è stata prolungata al punto da far scattare, oltre alle denunce per danneggiamento (le fioriere rotte) e sostituzione di persona (le false generalità) anche quella per interruzione di pubblico servizio.

 

Vercelli e Novara: registrate scosse di terremoto questa mattina alle 9,10

(r.l.) Si sono sentite anche a Vercelli e Novara questa mattina intorno alle 9,10  le scosse di terremoto che si sono registrate in tutto il Nord italia. A Biella quasi impercettibili. A Vercelli gli studenti di Rosa Stampa e Cavour  sono stati fatti uscire in strada, in via precauzionale. Anche alcuni uffici pubblici sono stati fatti sfollare per sicurezza. L’epicentro del terremoto, di magnitudo 4.9 è stato individuato a Reggio Emilia. Anche  a Torino e Milano, poi in Liguria, Valle d’Aosta, Toscana e Trentino si sono avvertite le scosse. Molte le telefonate giunte ai comandi dei Vigili del Fuoco: la situazione è comunque tranquilla.  Al momento nel vercellese e nel novarese non risultano danni a persone e cose.