Vercelli e provincia

Santhià: il Comune non si arrende alla sentenza del TAR

Santhià dice no alle sale-gioco

(r.l.) Non si arrende il sindaco di Santhià Angelo Cappuccio, e con lui l’amministrazione comunale, di fronte alla sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) che ha dato ragione ai gestori delle sale da gioco lasciando loro la possibilità di aprire sale da gioco ovunque in città, senza riguardo per il centro storico o i luoghi sensibili come scuole, asili, oratorio. ” Sarà preciso compito di questa amministrazione, e mio personale, batterci per evitare che Santhià diventi una squallida copia di Las Vegas! – dice Cappuccio-. Come abbiamo sempre detto non è una questione morale: non siamo contro il gioco. Ma i dati che emergono da osservazioni scientifiche sulla nostra società sottolineano in modo allarmante che molto molto spesso il gioco da divertimento diventa patologia e dipendenza e rovina le famiglie e crea circoli viziosi di usura e di mafie vecchie e nuove”. Continua >

Vercelli: ritrovate antiche tele didattiche trafugate

Le tele recuperate dai carabinieri di Vercelli

(r.l.)Numerose antiche tele illustrative sono state ritrovate dalla Stazione Carabinieri di Vercelli al termine di una elaborata attività di indagine che ha portato all’arresto dell’uomo che le deteneva. Le indagini erano iniziate nel 2009 quando le tele, di assoluto interesse storico, erano sparite da un istituto scolastico di Vercelli. La ricostruzione operata dai Carabinieri aveva portato ad individuare in due potenziali soggetti i probabili responsabili del fatto: erano infatti due le persone che erano entrate in contatto con quelle illustrazioni prima che sparissero dall’interno della scuola. I militari hanno così proceduto a richiedere un decreto di perquisizione alla locale Procura della Repubblica, emesso e prontamente eseguito. La prima perquisizione ha avuto esito negativo, la seconda invece no. Continua >

Nuova ordinanza del prefetto di Vercelli: a 60 km all’ora fino a domenica

In previsione della nuova ondata di maltempo annunciata per le prossime ore e del conseguente rischio ghiaccio sulle strade

La recente nevicata in città (foto Cherchi)

(c.c.) Nel pomeriggio odierno, il Comitato operativo provinciale di Vercelli per la viabilità, presieduto dal prefetto Salvatore Malfi, si è nuovamente riunito in prefettura per monitorare la situazione legata all’emergenza maltempo in relazione all’evolversi delle condizioni meteorologiche.

E’ stato deciso, proprio in conseguenza dell’annunciato peggioramento del tempo, di prorogare fino a domenica l’ordinanza che abbassava a 60 chilometri orari il limite di velocità sulla rete stradale provinciale – autostrade escluse – durante il giorno.

«I fattori di rischio previsti sul territorio vercellese nella notte odierna e nelle prime ore di domani – si legge nella nota emessa al termine della riunione – sono rappresentati da freddo anomalo e possibili nevicate che, seppur deboli, aggravano la pericolosità dei tratti viari per formazioni di ghiaccio. Pertanto il prefetto ha rinnovato la raccomandazione di limitare la circolazione su strada ai casi di stretta necessità».

Il prefetto ha quindi deciso di prorogare, sino alle ore 9 di domenica 12 febbraio, gli effetti dell’ordinanza concernente l’obbligo di rispettare la velocità massima di 60 km orari , con abbassamento a 30 km orari dalle ore 20.00 alle ore 09.00, sull’intero territorio provinciale.