Vercelli e provincia

Ferdinando e Carlo Rossaro: un evento per due talenti

Domenica 25 novembre il Museo Borgogna di Vercelli presenterà un evento particolare dedicato a due artisti: Ferdinando Rossaro e Carlo Rossaro (Crescentino 1827-1878).
Alle 15.30, con la guida del conservatore Cinzia Lacchia, si percorrerà la mostra “Ad un tratto l’idea. Disegni di Ferdinando Rossaro (1846 – 1927)”, per scoprire il fondo inedito di disegni del maestro vercellese conservati alla Biblioteca Diocesiana Agnesiana ed esposto fino al 16 dicembre.
A seguire verrà presentato il progetto “Carlo Rossaro, il futuro di una riscoperta” che intende rivalutare e promuovere il patrimonio musicale del compositore crescentinese.
Dopo la conversazione in cui interverranno Elena Ballario, Mario Ogliaro della Società Storica Vercellese e Gigliola Bianchini, ascolteremo alcuni brani con l’esibizione di Matteo Ravizza, Sergio Patria, Anna Chierichetti, Elena Ballario.

L’ Associazione Nuovo Insieme Strumentale Italiano, N.I.S.I.ArteMusica, nell’ambito del calendario della rassegna “L’Arte si fa sentire” presenterà al pubblico il doppio CD edito dalla casa discografica TACTUS che sarà in catalogo dal 2019, contenente il repertorio di musica da camera strumentale e vocale di Carlo Rossaro, inedito ai giorni nostri e depositato presso la Biblioteca del Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino.
Si tratta di una importante rivalutazione atta a riportare agli onori del pubblico delle sale da concerto e dei fruitori di musica classica la parte cameristica del repertorio del compositore piemontese, fervente ammiratore di Wagner, che con il proprio appassionato lavoro ebbe un ruolo fondamentale nel mondo musicale torinese dell’epoca.
L’incisione discografica è stata realizzata da Elena Ballario (ideatrice e promotrice del progetto) pianista, compositrice e docentepresso il Conservatorio di Torino, in collaborazione con Sergio Patria violoncello, Alessadro Milani violino, Davide Botto contrabbasso, Anna Chierichetti soprano, Riccardo Botta tenore.
Il progetto vede la collaborazione della Società Storica Vercellese, del Comune di Crescentino e il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli.
E’ gradita la prenotazione dei posti al numero 0161.252764; stampa@museoborgogna.it; ingresso euro 10.

“Giochi d’Arte… con il nostro amico Ferdinando!”

Mercoledì 21 novembre il Museo proporrà un nuovo appuntamento dedicato ai più giovani (4 – 8 anni) e ai loro accompagnatori. Alle 16.45 la sezione educativa del Museo presenterà “Giochi d’Arte … con il nostro amico Ferdinando” un pomeriggio di visita alla mostra “Ad un tratto l’idea. Disegni di Ferdinando Rossaro (1846 – 1927)”.

Sarà una bella occasione per scoprire insieme la mostra in Museo e divertirsi in un laboratorio creativo!

L’attività è su prenotazione al numero 0161.252764.
Biglietto bambini 5 €, un accompagnatore gratuito.

Il Cinema per tutti

L’ass.ne Liberi di Scegliere onlus, operante a Vercelli da circa dieci anni a fianco delle famiglie con figli disabili, nell’ottica di rendere meno difficile la vita a persone sfortunate e nell’intento di creare aggregazione anche in un mondo molte volte trascurato, in collaborazione con Cinema Italia – Movie Planet di Vercelli, parte integrante al progetto Comunale “Tempo di Leggerezza”, ed in rete con le ass.ni Anffas, Angsa VC – NO, Perdincibacco, La Rosa Blu, Special Olympics Vercelli, Centri diurni comunali c.na Barge e Galilei. Organizza un ciclo di proiezioni cinematografiche attraverso una rassegna specificatamente studiata per i nostri ragazzi.
Questo è il Primo appuntamento per questa seconda stagione, la proiezione è prevista per giovedì 15 novembre 2018, punto di incontro davanti al Cinema Italia alle ore 09,40 l’inizio della proiezione è previsto alle ore 10,00 Titolo: “HOTEL TRANSYLVANIA 3”
Per una migliore organizzazione si prega di confermare la propria adesione entro il lunedì 12 novembre telefonando al n° 366.3676801 oppure via mail liberigenitori@alice.it specificando se la/e persona/e disabile/i deambulano o se si muovono in carrozzina. Per ogni gruppo ci deve essere almeno un accompagnatore, anche per i singoli se la persona disabile necessita di particolare attenzione. Naturalmente ci saranno Pop – Corn per tutti !!!

Iniziano i lavori di completamento della Vercelli-Pontestura

L'assessore Davide Gilardino e Giorgetta Liardo, dirigente della VIabilità

L’assessore Davide Gilardino e Giorgetta Liardo, dirigente del settore VIabilità

Con la consegna dei lavori alla ditta aggiudicataria dell’appalto, la Provincia di Vercelli ha dato il via nei giorni scorsi ai lavori per l’adeguamento della statale 455 di Pontestura. Con dieci anni di ritardo rispetto all’inizio dell’iter progettuale dovuto a lungaggini burocratiche e ai ricorsi al Tar, adesso si è finalmente iniziato a lavorare ed entro la fine di gennaio 2018 il cantiere dovrà essere chiuso e il tratto tra la tangenziale di Desana e il ponte sulla Marcova, alle porte di Tricerro, allargato e adeguato al resto del tracciato fino a Pontestura.

Ne hanno dato notizia l’altro pomeriggio nel corso di una conferenza stampa il presidente della Provincia di Vercelli, Carlo Riva Vercellotti e l’assessore ai Lavori Pubblici Davide Gilardino, presenti anche Giorgetta Liardo, dirigente del settore Viabilità e i funzionari del settore.

«E’ stato un processo lungo – ha detto il presidente – ma finalmente i lavori sono iniziati. L’iter amministrativo conseguente ai ricorsi al Tar si è concluso e fortunatamente non si è arrivati al Consiglio di Stato, cosa che avrebbe comportato altri anni di attesa. Purtroppo oggi in Italia quando si aggiudicano lavori pubblici scatta automaticamente il ricorso degli esclusi e così i tempi si moltiplicano a dismisura e anche i costi aumentano rispetto al progetto iniziale».

A proposito di costi, l’opera è stata aggiudicata con un ribasso di 700 mila euro sulla base d’asta di 4,5 milioni di euro. «Grazie a questo risparmio – ha spiegato Riva Vercellotti – si sono potute prevedere migliorie progettuali soprattutto con interventi mirati al rispetto ambientale; nello specifico saranno utilizzati guard-rail di nuovo tipo realizzati con acciaio brunito, materiale che ha un impatto ambientale molto basso e, soprattutto, richiede pochissima manutenzione». Continua >