Uncategorized

Yuool e LILT Biella: solidarietà a passo di sneakers

Yuool, la scarpa in lana merino super confortevole, sostiene la Prevenzione e la Riabilitazione Oncologica. Da fine settembre è infatti partita la nuova collaborazione tra la start-up italo-brasiliana e LILT Biella: per ogni acquisto delle sneakers ormai famose in tutto il mondo, per tutto il mese di ottobre, Yuool donerà 20€ a LILT Biella e agli ambulatori di Spazio LILT. Sostenere la prevenzione acquistando Yuool è davvero semplice e veloce. Durante l’acquisto sull’e-commerce https://yuool.it/yuool-e-lilt/ basta inserire il coupon LILT al momento del checkout. Simbolo dell’iniziativa sarà il modello rosa per ricordare a tutte le donne che ottobre è il mese della prevenzione del tumore al seno. I proventi raccolti dall’iniziativa saranno di conseguenza per questo mese destinati all’ambulatorio senologico di LILT Biella dove è possibile fare visite di prevenzione del tumore al seno. “Seppur giovane, YUOOL è un brand, fin dalla nascita, molto attento alle tematiche sociali. A maggior ragione quando si tratta di supportare una realtà attiva sul territorio, come LILT Biella, su un tema così importante come quello della prevenzione – commenta Stefano Aglietta, imprenditore biellese che, oltre ad essere alla guida insieme alla sorella Alessandra della storica azienda del territorio Italfil , ha dato vita nel 2018 a Yuool – “Sono tante le modalità per sostenere le attività di LILT Biella e l’iniziativa di Yuool è un esempio di come un’azienda, ma anche un esercizio commerciale o un’associazione, può avvicinare i propri clienti per promuovere insieme l’importanza della prevenzione”.

“Madri Sospese” al Museo Leone di Vercelli

La locandina

A Vercelli l’Associazione Crescere appoggia CiaoLapo nell’organizzazione per il 15 ottobre del “Babyloss Awareness Day” (www.babyloss.info) giornata di informazione, sensibilizzazione e sostegno a chiunque perda un bambino durante la gravidanza o dopo la nascita. 
Ed è proprio per questa ricorrenza che il Museo Leone ospiterà la mostra fotografica “Madri Sospese”. L’idea, promossa da CiaoLapo in collaborazione con la fotografa Alessandra Fuccillo, è stata quella di fotografare le mamme che si sono offerte volontarie per narrare con le immagini ciò che è difficile udire con le orecchie, per rompere il tabù ancora così forte su questo lutto. La mostra che vede anche il Patrocinio di Comune di Vercelli, ASLVercelli, Ordine della Professione di Ostetrica Interprovinciale di Novara – Verbano Cusio Ossola – Biella – Vercelli e Ordine degli Psicologi del Piemonte, sarà allestita presso la Sala d’Ercole per la settimana dall’11 al 20 Ottobre. Venerdì 11 ottobre alle 17:30 verrà inaugurata l’esposizione “Madri Sospese” alla presenza della fotografa Alessandra Fuccillo che illustrerà il progetto che sta dietro alle immagini e della dottoressa Vendola, Direttore della SC di Ostetricia e ginecologia di Vercelli. Martedì 15 ottobre è il BabylossDay: il ritrovo per quanti vorranno partecipare sarà alle 16:00 presso il Cortile di Casa Alciati per una piccola attività creativa che vedrà tutti coinvolti. A seguire si visiterà la mostra per poi spostarsi in Piazza Cavour per il tradizionale lancio di palloncini e per l’onda di luce.La mostra sarà visitabile GRATUITAMENTE nei consueti orari di apertura del museo  (martedì-venerdì 15:00-17:30; sabato-domenica 10:00-12:00 e 15:00-18:00).
Inoltre il giorno giovedì 17 ottobre l’esposizione sarà accessibile con orario continuato a partire dalle 10:00 e fino alle 17:30; in questa giornata tutte le mamme che vorranno visitare la mostra con i loro bambini troveranno ad attenderle un piccolo corner con attività studiate appositamente dai Servizi educativi del museo per intrattenere i piccoli. Personale dell’Associazione Crescere sarà inoltre a disposizione e supporto dei visitatori.

Al Borgogna di Vercelli una mostra che racconta il Rinascimento

“Eleazaro Oldoni: una nuova scoperta per il Rinascimento a Vercelli”
Da sabato 5 ottobre al Museo Borgogna di Vercelli è possibile visitare una nuova mostra, curata da Vittorio Natale con Cinzia Lacchia, dedicata ad una delle figure fino ad ora meno conosciute del Rinascimento vercellese: Eleazaro Oldoni. Un nome curioso, quello di Eleazaro, che si lega a una dinastia di artisti milanesi giunti a Vercelli nel Quattrocento, ben documentata ma con poche opere ancora presenti sul territorio.
La mostra, sottolinea il Presidente del museo, l’avvocato Francesco Ferraris, è ospitata non a caso al Museo Borgogna, permettendo di inserire questa selezionatissima e preziosa serie di opere in molti casi del tutto inedite all’interno di un contesto unico per la pittura vercellese.
Per saperne di più 
Nuovi appuntamenti in Museo. E’ online il calendario del mese di ottobre de “L’Arte si fa sentire”: tanti gli appuntamenti rivolti ad un pubblico sempre più ampio.
E’ possibile scaricare qui il calendario 
Nuovi orari d’apertura al pubblico. A partire da sabato 5 ottobre il Museo osserva un nuovo orario di apertura al pubblico:
dal martedì al venerdì dalle 14.30 alle 17.30 (al mattino aperto su prenotazione per scolaresche e gruppi);
sabato dalle 14 alle 18 (mattino chiuso);
domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 14 alle 18.
Lunedì chiuso.
Tutte le info su museoborgogna.it