Uncategorized

Sergio Chiamparino apre a Vercelli la campagna elettorale per le regionali

Sergio Chiamparino con Maura Forte, candidato sindaco del P

Sergio Chiamparino con Maura Forte, candidato sindaco del Pd a Vercelli  e l’on. Luigi Bobba

(c.c.) Sergio Chiamparino, candidato del Pd a presidente della Regione Piemonte, ha cominciato da Vercelli il suo giro di consultazioni sul territorio in vista dell’apertura della campagna elettorale. L’ex sindaco di Torino si è prima incontrato con i rappresentanti delle categorie economiche della città, poi ha incontrato la gente percorrendo a piedi il centro cittadino. Infine ha tenuto una conferenza stampa pubblica nel corso della quale ha spiegato su quali linee intende muoversi per conquistare il voto degli elettori.

«La mia sarà un’azione politica all’insegna della passione e della concretezza – ha detto – e intendo rifuggire il rischio di essere “Torinocentrico”. Bisogna però cambiare mentalità e pensare a progetti che coinvolgano aree vaste e portino beneficio a tutto il territorio. La coperta dei finanziamenti si è fatta piccola e per questo bisogna evitare i contributi a pioggia».

Chiamparino ha poi detto che non intende azzerare quanto di buono è stato fatto da chi lo ha preceduto, ma bisogna dare nuove regole alla politica, a cominciare dall’azzeramento dei rimborsi. Expo 2015, innovazione, Università e lavoro, ovviamente anche nell’ottica di aiuto ai giovani, le sue priorità.

La riqualificazione energetica: se ne è discusso a Vercelli

Un momento del convegno

Un momento del convegno

(r.l.) Sebbene l’Italia sia, a livello normativo, al pari degli altri Paesi europei nella costruzione di moderni edifici efficienti, gli immobili nuovi rappresentano sul suolo nazionale una percentuale ancora esigua del parco edilizio, complice anche il prolungarsi del periodo di crisi che ha investito tale settore negli ultimi anni.  “Da una nostra rilevazione dati dello scorso anno è emerso che la spesa complessiva al 2020 in efficienza energetica nel residenziale è destinata a raggiungere quota 225 miliardi di euro, ossia più della metà del valore del mercato disponibile, stimato in 435 miliardi di euro. Buona è anche la spinta, a livello fiscale, che viene dal Governo che, per gli interventi di riqualificazione energetica di edifici già esistenti, ha previsto in ambito normativo una detrazione del 65% per tutto il 2014 – spiega Marco Decio, Direttore Polo Residenziale & Oil di Cofely Italia –. Attraverso interventi di riqualificazione energetica è possibile raggiungere risparmi sui costi in bolletta per riscaldamento e acqua calda sanitaria che vanno dal 20% al 45%. Diverse sono le soluzioni che si possono realizzare in maniera modulare”.Ed è a partire da queste considerazioni che si è tenuto ieri pomeriggio, dalle h 15, presso il Salone Dugentesco di via Galileo Ferraris a Vercelli, il convegno, organizzato dal network One+, con il patrocinio della Provincia di Vercelli e APEVV (Agenzia Provinciale per l’Energia del Vercellese e della Valsesia), dal titolo “Vercelli Efficiency. Efficienza energetica negli edifici: un’opportunità di risparmio”, che ha visto la partecipazione di Cofely Italia in qualità di sponsor. Continua >

Novara: rivive il Roseto del Rivone Allea

la manutenzione del Roseto dell'Allea

la manutenzione del Roseto dell’Allea

(r.l.) In questi giorni a Novara sono in corso una serie di interventi importanti sul sistema del verde pubblico cittadino, in vista del periodo primaverile-estivo. Numerose sono le potature sulle alberate, sia nelle zone centrali (nei giorni scorsi sono stati completati gli interventi in viale XX settembre e in corso Garibaldi). E’  iniziato invece un intervento molto atteso, che restituirà l’originario splendore ad un angolo della città molto amato dai novaresi. Si tratta del Roseto del Rivone Allea – Largo Bellini, attualmente in condizioni non adeguate. Il roseto verrà recuperato completamente con la pulizia e il diserbo del fondo, la potatura delle rose, la sistemazione dell’impianto d’irrigazione a goccia. «Vogliamo – commenta il sindaco Andrea Ballarè – con questi interventi recuperare al meglio le aree verdi e i giardini, che costituiscono un patrimonio di qualità della nostra città»