Uncategorized

Città Studi Biella: un supporto concreto al territorio

In questo momento di emergenza dovuta al coronavirus (Covid-19), è tornato prepotentemente alla ribalta il tema dello smartworking, cioè il lavoro da casa o a distanza. Sono molte le aziende che proprio in queste ore stanno cercando di attivare postazioni che consentano ai propri dipendenti di restare a casa e proseguire con le attività lavorative, evitando che il sistema economico possa rallentare o, peggio, fermarsi. Requisito fondamentale per lo smartworking è la connessione internet, che sia il più possibile stabile e affidabile, permettendo di essere sempre collegati ai server aziendali in sicurezza e con una velocità che consenta di svolgere in modo efficace il proprio lavoro anche da casa. Città Studi Biella con il suo servizio MegaWeb, provider internet del territorio biellese, ha deciso di dare un aiuto concreto a tutti coloro che, nei prossimi giorni, si troveranno a dover lavorare dalla propria abitazione, attivando un servizio completamente gratuito per tutti i suoi clienti: a chi lavorerà da casa, MegaWeb garantisce il raddoppio della propria linea internet (senza costi aggiuntivi). Un ampliamento della banda significa poter avere una connessione con maggiore capacità di traffico, garantendo una fluidità maggiore nel processo lavorativo via web. Questa iniziativa rispecchia a pieno la mission di Città Studi nel rispondere in forma concreta alle esigenze del territorio supportandolo in questo momento complesso nel contribuire a passare in tempi rapidi a forme di lavoro flessibile dando così un sostegno tangibile ad aziende e lavoratori. Il raddoppio della banda, come indicato in precedenza, non comporterà costi aggiuntivi per i clienti e sarà disponibile fino al termine dell’emergenza sanitaria. Per avere informazioni o per richiedere l’attivazione è possibile contattare direttamente Città Studi, ufficio commerciale di Megaweb allo 015 8551180 oppure consultare il sito www.megaweb.it

All’Oasi Zegna un fine settimana per sciare “a tallone libero”

Sciare a tallone libero. Chi ama la tecnica del Telemark (la più antica tra quelle sciistiche) o vuole impararla, sabato 7 e domenica 8 marzo può partecipare alla due giorni di sport e di festa organizzata a Bielmonte e nella Conca d’Oropa dai TelemarkerBielèis. Il clima del weekend sarà festoso (lo si capisce anche dal nome dell’iniziativa: la ‘sBiellata’) e prevede, oltre alle discese, anche grigliate e birrette. Ma lo svago sarà soltanto parte del programma che ha come scopo principale quello di avvicinare le persone al Telemark, disciplina nata nell’omonima cittadina norvegese a metà Ottocento. L’hanno inventato i montanari del luogo che dovevano confrontarsi con la mancanza di impianti di risalita. Usavano sci col tallone sbloccato, proprio per muoversi meglio in pianura e in salita. Ma questa caratteristica rendeva difficile la discesa: per questo motivo hanno inventato anche una particolare virata. Dalla Norvegia alle Alpi, in Italia questa disciplina viene praticata fino all’inizio degli anni Venti. Maggiori dettagli all’indirizzo oasizegna.com

Posticipate le Giornate FAI di Primavera

A causa dell’emergenza sanitaria legata alla diffusione del Covid-19, le Giornate FAI di Primavera vengono posticipate di poco più di un mese.  Dai primi giorni di primavera la grande festa di piazza dedicata ai Beni Culturali viene spostata al 9 e 10 maggio. Inalterato il programma e la voglia di celebrare l’inestimabile patrimonio artistico, culturale e naturale dell’Italia.L’appuntamento è rinviato – spiegano dal FAI – perché crediamo che questo festoso ritrovarsi sia il modo migliore per reagire alle difficoltà di queste settimane e rimettere in moto l’Italia dell’arte e della cultura. Per questo il 9 e il 10 maggio vi invitiamo ancora più numerosi nelle piazze, per sostenere l’Italia più bella e dare nuova forza, insieme, al nostro patrimonio culturale grazie all’amore per l’arte, per la natura e all’inesauribile voglia di scoprire le meraviglie del nostro Paese”. L’invito vale anche per chi è abituato a celebrare le Giornate FAI di Primavera a Trivero, nel Biellese, dove Casa Zegna spalancherà, sempre il 9 e il 10 maggio, le sue porte al pubblico, così come il Lanificio Zegna che, come sempre, diventerà meta di visite guidate.