Uncategorized

Un incontro importante per il territorio di Baraggia

Il 14 settembre, presso il Castello di Buronzo, si è tenuto un importante incontro organizzato dal Consorzio di Tutela della DOP Riso di Baraggia B.se e V.se e dal Consorzio di Bonifica della Baraggia B.se e V.se, con l’Assessore all’Agricoltura Marco Protopapa accompagnato dal suo staff e i Consiglieri Regionali Michele Mosca e Angelo Dago. L’invito, purtroppo a lungo posticipato a causa dell’emergenza sanitaria, è stato accolto con grande disponibilità da parte dell’Assessore e dei Consiglieri. L’intenso programma ha preso avvio con una riunione presso il Castello di Buronzo. Carlo Zaccaria e Dino Assietti, Presidenti dei due Enti, e il Direttore del Consorzio di Bonifica, Alessandro Iacopino, hanno “raccontato” la Baraggia, terra singolare, ove un intervento considerevole di bonifica ha reso possibile la coltivazione dell’unico riso DOP italiano. Opere irrigue e difesa del suolo, una fitta rete di canali che svolge la propria funzione tanto per portare acqua alle terre coltivate quanto per salvaguardare gli insediamenti umani dagli eventi meteorici più intensi; ma anche castelli e antichi ricetti di rilevanza storica, itinerari tra risaie e cascine, aree protette che costituiscono un habitat unico per la conservazione di moltissime specie animali. Le particolari condizioni ambientali della Baraggia e il perfetto connubio tra natura del territorio e intervento dell’uomo rappresentano il valore aggiunto della DOP, che ha trovato in questo “terroir” le condizioni ideali per una risicoltura d’eccellenza. Durante l’incontro sono stati affrontati diversi argomenti finalizzati alla valorizzazione e tutela del territorio per il quale si nutrono grandi aspettative. L’Assessore Regionale Protopapa e i Consiglieri Regionali Mosca e Dago hanno preso positivamente atto dei numerosi progetti in fase di sviluppo e sono stati molto propositivi focalizzando l’impegno su nuove strategie di promozione del Prodotto e sulla attenzione alle tematiche ambientali. E’ un momento importante per gli agricoltori di Baraggia, si avvicina il momento del taglio. Prima del pranzo, “rigorosamente” a base di Riso DOP, l’Assessore e i Consiglieri hanno visitato un’azienda agricola e una riseria del Territorio potendo così apprezzare da vicino il ciclo produttivo di una vera filiera corta.

E domenica “Tutti in festa, Viotti in testa”

Il Maestro Guido Rimonda

Appuntamento a Fontanetto Po domenica 20 settembre 2020. La mattina, alle 10.00, inaugurazione in piazza San Rocco con la Banda Viotti e, a seguire, presentazione di balli tradizionali dal passato a cura del corpo di ballo di Artefolk. Nel pomeriggio, nella corte interna di Palazzo Ovis, recentemente ristrutturato, il coro maschile a cappella I Polifonici delle Alpi aprirà con un concerto la maratona musicale che si concluderà con l’esibizione ed il battesimo dell’Insolito Ottetto da Camera G.B. Viotti di Fontanetto Po. La prenotazione alla manifestazione è obbligatoria scrivendo a biglietteria@viottifestival.it o chiamando 011 755 792 o cell. 329 126 07 32.

A Vercelli “Face to Face”: un’esperienza di concerto… unica!

Anche in tempi difficili per gli spettacoli dal vivo, creatività e intraprendenza permettono di ottenere risultati sorprendenti. E’ questo il caso di Face to Face, l’appuntamento di sabato 19 settembre a Vercelli, dalle 15 alle 21, che rappresenta la risposta del Viotti Day and Night alle esigenze anticontagio. Face To Face, formula già apparsa e molto apprezzata nelle scorse edizioni del Viotti day and Night, diventa quest’anno il cuore della manifestazione. Non solo, ma si moltiplica: invece di una sola ambientazione, quest’anno gli spettatori ne avranno a disposizione ben 5. E non si tratta di luoghi qualunque, al contrario: Palazzo Tizzoni, Sala Capitolare dell’Abbazia di S. Andrea, Sala d’Ercole del Museo Leone, Arca e, dulcis in fundo, la spettacolare e normalmente chiusa al pubblico Torre dell’Angelo. Insomma, un concentrato emozionante dell’immenso patrimonio architettonico e storico di Vercelli. Qui, a partire dalle 15, il pubblico avrà l’opportunità più unica che rara di assistere a un concerto Face To Face, ovvero per uno spettatore solo (al massimo due se congiunti). Una sensazione irripetibile che, insieme al fascino del luogo, renderà i 10 minuti del concerto assolutamente indimenticabili. Per di più, il programma sarà “on demand”: lo spettatore potrà infatti scegliere il suo brano preferito in un “menu” di varie proposte che spazieranno dal Barocco al Novecento. Nel complesso, le esibizioni saranno 150, con organici che andranno dal violino solo, al duo, al trio di fiati, al quartetto d’archi, tutto naturalmente “Made in Camerata Ducale”, a partire dalla sicura presenza di Guido Rimonda, solista e direttore musicale del Viotti Festival. Dato il grande numero di richieste previsto, è indispensabile la prenotazione, che si può effettuare scrivendo a a biglietteria@viottifestival.it o chiamando 011 755 792 o cell. 329 126 07 32. Face To Face è un’iniziativa resa possibile da un grande sforzo organizzativo e dal sostegno della Città di Vercelli, senza dimenticare la disponibilità del Museo Leone.