Uncategorized

LILT For Biella: ogni obiettivo raggiunto è un punto di partenza

Serata Lilt Biella 10 novembre 2018 Musica, sport, spettacolo e imprenditoria: sono stati tanti i personaggi illustri biellesi che, lo scorso 10 novembre sono saliti sul palco del Teatro Sociale Villani per dare vita a LILT for Biella, spettacolo-evento organizzato da Lilt Biella per accendere, ancora una volta, i riflettori sul tema della prevenzione come strumento principale nella lotta contro al cancro.
Un tema che vede da sempre Lilt Biella impegnata per la salute e il benessere dei cittadini e che, sarà ancora potenziato nel corso del 2019 con un nuovo, grande obiettivo: l’erogazione di 10.000 visite di prevenzione oncologica su tutto il territorio biellese (un incremento del 25% rispetto al 2018).
Lo ha ricordato Mauro Valentini, Presidente dell’Associazione, durante uno dei momenti più commoventi della serata: la consegna del Premio Lilt – Piero Caucino assegnato quest’anno alla Memoria Dott. Franco Gambarova e ritirato dalla moglie Paola direttamente dalle mani di Chiara Caucino.
Sempre nel corso della serata sono state assegnate altre due onorificenze: la prima a Elisabetta Dami, creatrice del noto personaggio per bambini Geronimo Stilton, per la sua umanità e il suo impegno a favore della solidarietà e del mondo del volontariato.
La seconda a Mario Ferraris , fondatore di Automatic Elettric, impresa biellese riconosciuta a livello mondiale per la sua capacità di progettare e realizzare componenti elettrici di eccellenza e guidata oggi, dopo 70 anni, dai suoi tre figli.
Nel corso della serata sono stati inoltre raccolti fondi che Lilt Biella desinerà al’ambulatorio senologico di Spazio LILT.
Lilt Biella ringrazia tutti gli artisti che sono intervenuti e, in particolare, Cristiano Gatti e Paola Mercandino per la magistrale conduzione della serata e il sostegno all’organizzazione dell’evento.

“Taumaturgiche Siringhe”, la mostra viene prorogata fino al 2 dicembre 2018

Visto il successo di pubblico, la mostra “Taumaturgiche Siringhe”, allestita presso il Corridoio delle Cinquecentine del Museo Leone di Vercelli e dedicata alla curiosa collezione del farmacista gaviese Carletto Bergaglio, sarà prorogata fino a domenica 2 dicembre 2018.
Famosa come “collezione di clisteri”, grazie a quelli che sono i pezzi forti della raccolta e per questo capace di stuzzicare le più disparate fantasie, la collezione annovera clisteri in peltro, metallo e legno databili tra il Sette e il Novecento, diurni e notturni.., pitali in vetro e ceramica delle più ricercate manifatture, quaresimali, pappagalli, comode, il bidet da viaggio della Regina Margherita e altre curiosità farmaceutiche raccolte e collezionate dal farmacista gaviese come libri e farmacopee compresi tra il XVII e il XIX secolo che permettono di ripercorrere la storia della medicina e della chirurgia in età moderna e ancora una selezione di testi medici e farmaceutici, ricette e ricettari.
Giuseppe (detto Carletto) Bergaglio, intelligente e poliedrica figura umana, nonché farmacista, o meglio speziale come, all’antica, amava auto-definirsi, è stato l’ideatore della promozione del Gavi, storico e custode delle tradizioni del territorio, per anni guida e anima della pro loco gaviese, nonché fondatore dell’Ordine Obertengo dei Cavalieri del Raviolo e del Gavi, meglio conosciuto come “Confraternita del Raviolo”. Fu farmacista in quel di Portacomaro, nell’astigiano, fino alla morte, avvenuta nel 2005. Dal 2015 la sua collezione ha lasciato Gavi per approdare a Vercelli accolta dal dottor Carlo Bagliani, direttore del “Museo della Farmacia Picciòla” che, nell’attesa di poterla esporre in uno spazio adeguato, già nel 2015 grazie anche all’Ordine dei Farmacisti, ne aveva esposta una parte significativa nei padiglioni di Expo 2015.

“Beati voi!”: un nuovo appuntamento di “Giochi… d’Arte”

Un nuovo appuntamento dedicato ai più piccoli e ai loro accompagnatori! Mercoledì 24 ottobre alle 16.45 la Sezione Educativa del Museo Borgogna aspetta i bambini dai 4 agli 8 anni per un pomeriggio speciale dedicato alla prima festività autunnale, i Santi!

A pochi giorni dal 1 novembre viene proposto “Beati voi! Pomeriggio spensierato con un Santo e un Beato”.

Durante l’appuntamento verranno raccontate alcune delle storie di questi importanti personaggi, a volte anche divertenti, per poi concludere con un laboratorio creativo… cosa aspettate?
Prenotazione obbligatoria allo 0161.252764

Costo: 5 euro a bambino (accompagnatore gratuito)