Politica

Vercelli: il sindaco si prende le deleghe dei due assessori dimissionari

Il sindaco Maura Forte

Il sindaco Maura Forte

Giornata convulsa, l’ennesima in questa settimana, per il primo cittadino di Vercelli, Maura Forte, alle prese con una crisi alle porte a causa di una maggioranza sempre meno coesa. Dopo l’interruzione, e successiva sospensione del Consiglio comunale, questa mattina, a causa della mancanza di numero legale dei consiglieri, ecco in serata la decisione di assumere in prima persona le deleghe dei due assessori di SiAmo Vercelli (Perfumo e Delsignore) che si erano dimessi nei giorni scorsi. Questo, probabilmente, per verificare nel fine settimana le strade possibili per scongiurare la crisi.

In serata è arrivata anche una dichiarazione ufficiale di Maura Forte: «Partirei dalle assenze al Consiglio comunale odierno, alcune delle quali mi erano state comunicate e che sono dovute a cause di forza maggiore (cure ospedaliere, permanenze all’estero ecc.). Altre sono state determinate da impegni professionali di alcuni consiglieri.

«Il mio rammarico – dichiara il sindaco – è nei confronti della Città che ha fretta di ottenere risultati e verso la quale non diamo un buon servizio interrompendo una seduta di Consiglio e spostando di parecchi giorni l’esame dell’ordine del giorno. Sottolineo, questo si, che il senso di responsabilità, a mio modo di vedere e di agire, deve contraddistinguere, sempre, tutti i consiglieri».

Sull’interruzione della seduta consiliare, Maura Forte fa poi riferimento ad episodi simili accaduti in passato: «Vorrei che non si dimenticasse che ci sono stati momenti analoghi durante la precedente amministrazione di centro destra e Corsaro aveva peraltro ritenuto di arginare tale eventualità con la doppia convocazione. Nessuno allora ne ha fatto un dramma. Non lo faccio neppure io. Mi sono assunta in prima persona le deleghe dei due assessori dimissionari sino a mie nuove nomine. La mia priorità è lavorare per Vercelli, visto che il 67,5% degli elettori mi ha dato questo compito, e continuo a farlo con il massimo impegno».

 

Vercelli, Perfumo e Delsignore rimettono le deleghe. La crisi è ormai alle porte

Il vice sindaco Alberto Perfumo

Il vice sindaco Alberto Perfumo

Hanno rimesso le loro deleghe al sindaco Maura Forte i due assessori di SiAmo Vercelli presenti in giunta. Lo hanno fatto questo pomeriggio annunciando la propria decisione con un comunicato pubblicato sul sito internet del movimento.

«Pur convinti – scrivono – che il problema non siamo noi, vogliamo che il sindaco abbia le mani libere, libere pe rifare la giunta che serve». E ancora: «Se il sindaco, recuperando lo spirito propulsivo che la portò a scegliere l’apparentamento con SiAmo Vercelli al voto di maggio 2014, vorrà rilanciare, troverà nel nostro movimento un interlocutore serio e affidabile, con le idee chiare, capace, al di là delle parole, di lavorare solo per il bene di Vercelli».

La decisione, dunque, sembra una mossa per forzare la mano al sindaco, alle prese con una maggioranza che pare non sappia fare altro se non litigare. E’ sempre più concreta, dunque, l’ipotesi che a Vercelli si torni presto alle urne.

Vercelli: mini-rimpasto in giunta

Municipio VCSi amplia la giunta comunale di Vercelli con l’ingresso di un nuovo assessore, Alberto Perfumo, leader di SiAmo Vercelli, e la surroga di due altri assessori: Alberto Gibin, dimissionario da pochi giorni, che aveva le deleghe al Bilancio, ed Emanuela Fornaro, dimissionaria ormai da mesi, le cui deleghe erano quelle dei Lavori Pubblici. Al loro posto entreranno Elena Delsignore, in quota SiAmo Vercelli e Michele Cressano, in quota Pd.

Le nuove nomine saranno operative da lunedì prossimo; questo il quadro complessivo delle deleghe.

Alberto Perfumo: Sviluppo Economico e Attività Produttive, Promozione del Territorio, Urbanistica e Vicesindaco;

Elena Delsignore: Bilancio, Patrimonio, Entrate Tributarie;

Michele Cressano: Lavori Pubblici;

Proseguono l’attività dei propri assessorati:

Carlo Nulli Rosso: Sport, Protezione Civile, Trasporti, Sicurezza;

Franco Pistono: Ambiente, Politiche Energetiche;

Andrea Raineri: Istruzione, Politiche Giovanili, Commercio;

Adriana Sala: Politiche Sociali.

Il sindaco si occuperà di: Cultura, Piano strategico, Personale, Università, coordinamento Smart City, Politiche occupazionali, Polizia Municipale, Trasparenza e Città Partecipata. Continua >