Cronaca e attualità

Il centrosinistra sbanca a Vercelli e a Biella

Marco Cavicchioli e Maura Forte

I nuovi sindaci Marco Cavicchioli e Maura Forte

(c.c.) Si conclude con un trionfo di Maura Forte (centrosinistra) il turno di ballottaggio per l’elezione del sindaco di Vercelli: con il 67,50% dei voti Forte stacca nettamente Demaria che si è fermato al 32,50%. «Per me – ha dichiarato Forte a caldo – è una grande soddisfazione, ma anche un impegno a dar seguito a quanto la gente ha chiesto: cambiamento. Con me si intraprende una strada nuova fatta di dialogo e non di imposizioni». Demaria, dal canto suo, ha ammesso la sconfitta e promesso una opposizione «assolutamente costruttiva e ragionata su ogni singolo provvedimento».

A Biella Marco Cavicchioli (centrosinistra) ha vinto con il 59,17 % dei voti; il suo avvnrsario, il sindaco uscente Dino Gentile, si è fermato al 40,83.

Bassa, in entrambi i comuni, la percentuale dei votanti: il 45,29 % (66,56% al 1° turno) a Vercelli, il 47,51% (65,84%) a Biella.

PRO VERCELLI: E’ ANCORA SERIE B!

La festa dei tifosi, due anni fa, si ripete oggi

La festa dei tifosi, due anni fa, si ripete oggi

La Pro Vercelli ha riguadagnato la serie B! Grazie al pareggio di oggi contro il Sud Tirol  e alla vittoria di domenica scorsa a Bolzano, al Piola, la squadra di Scazzola ha vinto la finale Play Off e, dopo solo un anno di Lega Pro, torna in serie cadetta.

La gara, a dire il vero, non era cominciata sotto i migliori auscipi per l’undici bianco, sotto di un goal dopo sei minuti di gioco. Poi, per tutto il primo tempo, gran nervosismo e squadra inconcludente di fronte ad un avversario che si limitava a controllare la gara.

La svolta nel secondo tempo con il goal, di tacco, bellissimo, di Fabiano al $’ di gioco. E da lì in poi, pur con qualche brivido, la Pro Vercelli ha dimostrato di meritare la promozione. Dopo cinque, interminabili, minuti di recupero il fischio finale del direttore di gara e l’esplosione di gioia dei giocatori.

Pro Vercelli – Sud Tirol è finita così con il risultato di 1 a 1 che però, per i bianchi, vale la promozione in B:

Giovedì, alle 21, Alè Pro Vercelli, in onda! sarà dedicata, ovviamente, a questo bellissimo risultato.

Vercelli: alle Comunali apparentamento di Pd e SiAmo Vercelli. E giovedì sera, a Radio CIty, in diretta il “faccia a faccia” tra i due candidati

Alberto Perfumo e Maura Forte

Alberto Perfumo e Maura Forte

(c.c.) Alla fine sono stati loro, i due candidati, a decidere che questo matrimonio “s’aveva da fare”. E così Maura Forte, Pd, e Alberto Perfumo, lista civica SiAmo Vercelli, hanno ufficialmente comunicato nella tarda mattinata di oggi che avevano raggiunto l’accordo per presentarsi insieme al ballottaggio di domenica prossima. Il passo deciso da Maura Forte non è stato semplice, dal momento che venerdì sera, nel corso di un’assemblea, il partito si era chiaramente espresso contro questa ipotesi; ma le argomentazioni della candidata sindaco devono essere state molto convincenti e, soprattutto, è probabile che dai vertici nazionali e regionali sia arrivato l’ok a questo accordo, definito, da fonti vicine a Maura Forte, “un banco di prova molto interessante per la sperimentazione di nuovi scenari, anche extra cittadini”.

Non l’ha presa bene il candidato del centrodestra, Enrico Demaria, che a metà mattinata, quando la notizia era ormai data per certa senza però essere ancora stata ufficializzata, aveva convocato una conferenza stampa in cui offriva una propria versione dei fatti, di come cioè si sarebbero comportati i responsabili della lista civica nei suoi confronti. «Non ci hanno mai fatto alcuna proposta – ha spiegato Demaria, hanno semplicemente ascoltato quelli che secondo noi erano i punti di convergenza dei nostri programmi, e ci hanno detto che ci avrebbero fatto sapere. Stiamo aspettando ancora adesso».  «Oltretutto – prosegue il candidato del centrodestra – non avrei mai potuto cedere seggi in Consiglio destinati a persone del mio schieramento. Vogliono decidere loro chi è competente e chi no a ricoprire incarichi in Comune? Ma sulla base di cosa? Mi sembra di essere tornato indietro nel tempo, quando c’erano partiti che si dicevano “ago della bilancia” di ogni situazione. La mia coerenza è stata totale, mentre mi pare che da parte loro la volontà di apparentarsi col Pd fosse chiara da tempo».

Poco dopo mezzogiorno, termine entro il quale andavano decisi gli apparentamenti, è giunto poi il comunicato ufficiale di Maura Forte e di Alberto Perfumo. «Fondamentale è stata la condivisione da parte dello schieramento di Maura Forte dei punti che SiAmo Vercelli aveva chiesto di privilegiare: totale assenza di conflitti di interesse nella scelta delle persone alla guida della città, siano assessori o amministratori di nomina comunale; riduzione del numero degli assessori rispetto alla giunta precedente e selezione di assessori e amministratori in base a competenze e merito;  trasparenza sui costi sostenuti dal Comune, trasparenza dell’iter decisionale che riguarda le pratiche che coinvolgono cittadini e imprese, ascolto costante e coinvolgimento dei cittadini, comunicazione puntuale e frequente su risultati conseguiti e impegni che l’amministrazione deve affrontare. Altrettanto significativo è stato l’impegno di Maura Forte nell’accettare una “sfida” per uscire dalle vecchie logiche di partito sostenendo anche a livello locale il nuovo cambiamento».

«Su queste basi – prosegue il comunicato – Maura Forte e Alberto Perfumo assumono piena condivisione delle responsabilità di governo e delle scelte della maggioranza che in Consiglio Comunale appoggerà il candidato sindaco, con una giunta composta di donne e di uomini di cui uno in rappresentanza della coalizione di SiAmo Vercelli, scelti autonomamente dal sindaco su criteri di competenza e merito in totale assenza di conflitto d’interesse. Tale principio guiderà le scelte anche per le nomine di competenza del Comune. Al fine di promuovere la massima partecipazione e trasparenza dell’azione di governo e tenendo presente la volontà di contenere i costi della politica, verranno affidate specifiche deleghe a titolo gratuito da parte del sindaco ad alcuni consiglieri di maggioranza o ad altre persone che diano garanzia di impegno e competenza».

Gli ultimi giorni che precedono il ballottaggio si preannunciano ricchi di colpi di scena. Per questo diamo appuntamento a tutti a giovedì sera, 5 giugno, alle 21 con il “faccia a faccia” in diretta negli studi di Radio City – La città che vive tra i due candidati al ballottaggio,  Maura Forte ed Enrico Demaria.