Biella e provincia

Candelo in Fiore: la magia dei fiori, la forza dei numeri

In uno dei Borghi certificati come tra i più belli d’Italia e Bandiera Arancione del Touring Club Italiano ritorna fino al 6 maggio Candeloinfiore, evento biennale giunto alla XVI edizione. Il Ricetto medievale ogni due anni si trasforma in un giardino fiorito e il visitatore si trova ad effettuare un viaggio nel tempo e nello spazio attraverso angoli fioriti realizzati ad arte dai florovivaisti del Biellese. Oltre al tema della natura e dell’ambiente declinato in tutte le sue sfaccettature, il ricetto fiorito 2018 sarà anche un omaggio all’Oriente, in occasione dell’anno del turismo Europa Cina. Protagonisti assoluti restano i fiori e la natura. I visitatori, passeggiando tra le suggestive rue medievali del ricetto, incontreranno angoli fioriti con aceri, rododendri, camelie e tutte le piante e gli arbusti tipici del Biellese. Sarà inoltre possibile effettuare visite guidate all’interno del Ricetto. Importanti anche gli itinerari nei dintorni alla volta dei vivai del Biellese. Nel corso dei giorni dello svolgimento della manifestazione saranno numerosi gli spettacoli, le mostre, i concerti, le performance di danza e teatro tra le rue medievali del ricetto e gli appuntamenti gastronomici che accompagneranno il visitatore alla scoperta del territorio biellese.

Uno degli appuntamenti più attesi, di livello sovraregionale, con successo di pubblico crescente: nel 2016 la XV edizione ha raggiunto più di 30 mila biglietti emessi. Un evento a Candelo in grado di richiamare migliaia di turisti da tutto il Nord Italia e dall’Estero come poche altre manifestazioni in Piemonte.

Per ulteriori informazioni e prenotazioni: Pro Loco di Candelo
Piazza Castello – Tel. 0152536728 – fax. 0152538957Email: info@prolococandelo.it
www.candeloeventi.it

Presentato in Prefettura il Comitato Promotore di Sviluppo Territoriale di LILT Biella

Lunedì 16 aprile è stata la Prefettura la sede di presentazione del Comitato Promotore di Sviluppo Territoriale costituito da LILT Biella.
Davvero importanti gli obiettivi di lavoro che si sviluppano su linee diversificate; infatti, da un lato, sono orientati a promuovere le attività dell’Associazione in ambito sanitario con ricadute reali e potenziali sul territorio, dall’altro a supportare la progettazione di LILT Biella per puntare a nuovi servizi di elevata sostenibilità e valorizzazione del territorio.
Il Comitato, presieduto dal Presidente di LILT Biella, dott. Mauro Valentini e dalla Vicepresidente, Daniela Alberici Mancini, è composto da 7 membri.
La base da cui il Comitato inizia il proprio operato è sicuramente già molto forte. Sinora, le attività erogate da LILT Biella sono state indirizzate principalmente alla nostra comunità locale; ora, grazie alla nuova sinergia con i soggetti presenti nel Comitato, mira a potenziare ed ampliare lo spettro dei servizi attivi combinandoli con le eccellenze già presenti sul territorio per raggiungere soggetti interessati che abitano anche oltre i confini del territorio del biellese.
“Potresti essere tu” è una campagna di sensibilizzazione alla prevenzione oncologica e, in seconda battuta, di raccolta fondi per garantire visite specialistiche a chi non ha disponibilità. “Potresti essere tu” si articola attraverso tutti i canali di comunicazione, sia online che offline, ma vede come strumento principale uno spot video pensato per la diffusione sul web tramite i social network.
Breve ma intenso, il filmato racconta la storia di una giovane mamma che non sa di avere un tumore al seno: una storia coinvolgente e ipotetica nella quale rispecchiarsi che è diventata, sfortunatamente, una storia vera.
Infatti, subito dopo le riprese, la giovane attrice, Jessica, 33 anni e un bimbo piccolo, grazie a una visita di prevenzione ha scoperto di avere davvero un tumore al seno e a breve si sottoporrà ad un intervento.
Il filmato “Potresti essere tu” è visionabile cliccando sul banner nella homepage del sito www.lliltbiella.it e sulla pagina Facebook LILT Biella.

Biella – Aperto SPAZIO LILT in via Ivrea 22. Dal 4 luglio operativa l’area poliambulatoriale di prevenzione e diagnosi precoce

ambulatorio senologico“Lunedì 20 giugno si è concluso il trasloco degli attuali ambulatori di prevenzione e diagnosi precoce dalla vecchia sede di via Belletti Bona a quella del nuovo Centro Oncologico SPAZIO LILT. Questo è un momento molto importante per l’Associazione e siamo arrivati fino a qui anche grazie al sostegno di tutti” – afferma il dr. Mauro Valentini durante la conferenza stampa che si è svolta oggi, 23 giugno, presso la sala conferenze del nuovo Centro Oncologico – “Il 4 luglio aprirà ufficialmente l’area poliambulatoriale di prevenzione e sarà operativa con i precedenti servizi e con nuovi ambulatori per la diagnosi precoce”.

2012-2016: quattro anni di lavori ininterrotti e di grandi sfide per portare a termine un Centro che LILT Biella ama definire “per la VITA”. Oggi, l’obiettivo è stato raggiunto e l’ente pensa già alle prossime sfide e ai prossimi progetti. Spazio LILT è un progetto di LILT Biella, fortemente voluto dalla LILT Nazionale per coprire a livello territoriale e del Nord Italia quei settori che, attualmente, non riescono a soddisfare il gran numero delle richieste da parte della popolazione: in particolare, la riabilitazione oncologica, l’esercizio fisico adattato e la prevenzione di quelle patologie oncologiche che non rientrano negli screening regionali.

“Ci siamo trasferiti a SPAZIO LILT. Ne siamo felici e anche orgogliosi, noi e tutti i Biellesi che ci hanno aiutato con diverse modalità e, perché no, anche i non Biellesi che ci hanno sostenuto avendo ben compreso le potenzialità di questa struttura. Esteticamente è emozionante e si inserisce bene nell’ambiente circostante, avendo rivitalizzato una vasta area centrale dismessa e fatiscente. Ma questa è solo la cornice che contiene un’organizzazione di servizi di prevenzione che conta su professionisti preparati, attrezzature adeguate e all’avanguardia, intese e alleanze a livello locale, provinciale e regionale. Il primo passo, quello del trasferimento degli uffici e la riattivazione dei servizi temporaneamente sospesi a causa del trasloco, è stato fatto, da qui in poi ricomincia la crescita.

Sono tanti i progetti che, dopo l’estate, verranno attivati nel nuovo Centro: diagnosi precoce e riabilitazione oncologica sono i nuovi fulcri sui quali puntiamo per il futuro della nostra Associazione e dei Biellesi. Abbiamo tutti insieme contribuito a realizzare una struttura importante.
Ma come accade sempre dopo il punto di arrivo c’è subito un nuovo punto di partenza come avviene in qualsiasi gara a tappe quale è la vita.