Biella e provincia

Estratti i numeri vincenti della lotteria di LILT Biella per l’Hospice L’Orsa Maggiore

L'estrazione dei biglietti vincenti

L’estrazione dei biglietti vincenti

Presso la sede di LILT Biella, in via Belletti Bona 20, alla presenza della Vice Presidente Daniela Alberici Mancini, si è tenuta l’estrazione dei biglietti vincenti della lotteria benefica di LILT Biella a sostegno dell’Hospice L’Orsa Maggiore, iniziata a giugno 2014. I 30.000 biglietti della lotteria benefica, con un euro di donazione, prevedevano anche  la vincita di gadget di minor valore che, grazie ad un meccanismo tipo “gratta e vinci”, consentivano di aggiungere una vincita immediata a quella dell’estrazione finale. Sono molti i premi messi in palio grazie alla sensibilità di aziende ed esercizi commerciali del territorio  che hanno contribuito a dar vita alla lotteria e a raccogliere fondi per l’Hospice “L’Orsa Maggiore”. “Un grazie speciale a tutti coloro che hanno scelto di sostenere l’Hospice con i biglietti solidali e grazie ai volontari di Biella  che ci hanno aiutato a distribuirli”affermaDaniela Alberici Mancini, Vice Presidente di LILT Biella  “Un ringraziamento anche a tutti coloro che hanno offerto i premi.” Il primo premio, uno splendido diamante, offerto da Real Diamond Invest,è stato assegnato al biglietto numero 03560. Il secondo premio, uno splendido borsone da viaggio in pelle di Vitale Barberis Canonico, è stato assegnato al biglietto numero 09519. Il terzo premio, un quadro in argento di Armani Casa, è stato assegnato al biglietto numero 07985. Continua >

Il trasferimento dal presidio di Biella al nuovo ospedale di Ponderano diventa un racconto

Franco Garofalo, Manuela Pozzi, Eshraghy M. Reza, Greta Mercandino, Dorothi Donato.

Franco Garofalo, Manuela Pozzi, Eshraghy M. Reza, Greta Mercandino, Dorothi Donato.

Il trasferimento dal presidio di Biella al nuovo ospedale di Ponderano diventa protagonista del racconto di Greta Mercandino, la prima paziente ricoverata nel reparto di Pediatria della nuova struttura.  La sedicenne ha infatti voluto raccontare l’esperienza vissuta proprio nella settimana in cui si stavano svolgendo le operazioni di trasloco dei reparti: nella notte tra il 26 e il 27 novembre scorsi, la ragazza è giunta al Pronto Soccorso del vecchio ospedale per poi essere trasferita, poche ore dopo, nel nuovo. Greta ha scritto il proprio racconto durante il periodo di degenza nel nuovo presidio, nell’ambito del servizio “La Scuola in Ospedale”, che ha lo scopo di assicurare al bambino ospedalizzato un supporto educativo didattico adeguato durante la permanenza nella struttura ospedaliera. La “Scuola in Ospedale” è stata avviata presso l’ASL BI a seguito della convenzione tra Azienda Sanitaria e Istituto Comprensivo di Vigliano Biellese a partire dall’anno scolastico 2011/2012 e prosegue oggi anche nella nuova struttura. Continua >

Nuove case popolari a Chiavazza

 

Biella panorama

Biella panorama

Le famiglie assegnatarie stanno firmando proprio in questi giorni il contratto di locazione degli alloggi delle nuove case popolari di Chiavazza. Si tratta dell’ultimo passaggio burocratico per la consegna degli appartamenti di Chiavazza, dopo i rallentamenti, negli ultimi mesi, della procedura per motivi burocratici.
Il complesso dell’ex cotonificio Bracco è composto da sei palazzine con 12 alloggi ciascuna, per un totale di 72 appartamenti dai 48 ai 54 metri quadrati, e quindi adatti per piccoli nuclei familiari: la maggioranza degli assegnatari è formata da giovani coppie con bambini. Sei alloggi al piano terra sono stati riservati ai disabili.
Le assegnazioni delle case popolari di Chiavazza sono state fatte per il 50 per cento in base al bando generale dell’agenzia territoriale per la Casa; e per il 50 per cento, su richiesta del Comune, in base alla cosiddetta “emergenza abitativa”, che tiene conto anche dei casi di povertà emergenti, ad esempio delle famiglie di coloro che hanno perso improvvisamente il lavoro.