Biella e provincia

Titolare “Future Show” di Romagnano: «Sono estraneo ai fatti»

Riceviamo e pubblichiamo dall’avv. Fiorella Di Marco di Borgosesia

Formula la presente, su mandato del signor L.C., titolare della Future Show con sede in Romagnano Sesia, il quale desidera dichiarare la propria estraneità ai fatti così come descritti nell’articolo pubblicato sull’edizione on-line del 01.02.2012 della testata Radio City sulla supposta truffa delle vendite on line.

A tal fine sono a richiedere la pubblicazione, con i medesimi mezzi,  della seguente dichiarazione del sig. L.C:

«Il titolare della Future Show, tramite il proprio legale avv. Fiorella Di Marco Proietti, dichiara la propria estraneità ai fatti così come descrittinell’articolo apparso sulla edizione web in data 01.02.2012 sulla asserita vicenda delle truffe on line e di avere già adottato tutte le misure necessarie per la pronta e positiva risoluzione di tutte le criticità che si sono verificate con i clienti»

Avv. Fiorella Di Marco Proietti

(c.c.) Per la completezza dell’informazione, vogliamo precisare che quanto scritto nell’articolo in questione non è minimamente frutto della fantasia del giornalista, ma il riassunto fedele dell’informazione ricevuta dagli uffici della questura di Biella, in via ufficiale e scritta, da Radio City e dagli organi di informazione accreditati presso la stessa.

Legambiente Biella: nelle scuole “Crescere con la Natura”

Gli alunni della scuola elementare di Vandorno

(r.l.) Legambiente porta nelle scuole elementari del biellese l’educazione ambientale, grazie al progetto “Crescere con la Natura”. Il progetto, finanziato in parte dalla Fondazione CRB, prevede tre incontri per ognuna delle 8 classi terze elementari aderenti. Legambiente, che opera cercando di creare rete e collaborazione con tutti i soggetti del territorio, entrerà così nelle scuole relazionandosi con insegnanti, bambini e genitori permettendo di sviluppare un circuito didattico in cui i bambini impareranno a conoscere e ad amare l’ambiente che li circonda scoprendo come rispettarlo ed aiutarlo. Continua >

Freddo: il termometro a Vercelli scende a – 19,3°

Freddo “polare” anche oggi, con il record negativo, per la pianura orientale, al Vercellese. Più “calde” Biella (-8,7°) e Novara (-9,8°). E si preannuncia il ritorno della nebbia e della galaverna

Nel Vercellese si sono registrate minime "polari"

(c.c.) Le condizioni di freddo particolarmente intenso continuano ad interessare la regione, con temperature minime che in pianura sono ulteriormente scese rimanendo costantemente sotto lo zero, anche durante la giornata. Il sistema regionale di Protezione civile prosegue l’attività di monitoraggio meteorologico ed è in costante contatto con il Centro Funzionale Regionale di Arpa Piemonte per affrontare l’evoluzione della situazione.

A proposito di temperature sotto lo zero, sono stati raggiunti molti record storici con valori mediamente compresi tra i -15 e i -10 °C, ma con punte assai più basse; le minime rilevate questa notte presentano il Vercellese come la zona più fredda del Piemonte orientale con il termometro a – 19,3°. Decisamente migliore la situazione nel Biellese e nel Novarese: -8,7 la minima registrata a Biella, -9.8 quella registrata a Novara. Per la cronaca, la località più fredda della pianura piemontese è stata la cittadina di Villanova SOlaro, nel Cuneese, con -23,8°. Asti, invece, il capoluogo di provincia più freddo, con la minima a -20,5°.

Le temperature continueranno a rimanere rigide ancora oggi, con temperature massime che non toccheranno gli zero gradi centigradi. E le temperature così rigide, aggiunte alla presenza di neve al suolo, potranno anche causare fenomeni di galaverna, in particolare nelle zone di aperta campagna ed in associazione alla formazione di banchi di nebbia notturni.

L’assessore regionale alla Protezione civile, Roberto Ravello, nel ricordare che La situazione in Piemonte al momento è sotto controllo, invita a limitare, per quanto possibile, gli spostamenti ed a consultare i siti istituzionali ed i centralini telefonici delle province e dei comuni piemontesi per informazioni sulla viabilità e su eventuali provvedimenti cautelari di chiusura delle scuole.