Redazione

Questo utente non ha condiviso alcuna informazione biografica

Homepage: http://www.radio-city.it


Post di Redazione

Partita ricca di goal e di emozioni al Piola: tra Pro Vercelli e Livorno finisce 3 a 3

Mattia Sprocati, oggi per lui una doppietta

Mattia Sprocati, oggi per lui una doppietta

E’ finita in parità la gara tra Pro Vercelli e Livorno; 3 a 3 il risultato finale in un alternarsi di goal e di emozioni in una partita che le due squadre in campo hanno disputato con la chiara intenzione di aggiudicarsi i tre punti in palio. La Pro Vercelli ha assaporato la gioia della vittoria fino a 4 minuti dal termine, dopo aver messo a segno con Luppi, all’81’, la rete del 3 a 2. Ma un rigore decretato dall’arbitro e molto contestato dai padroni di caso ha messo nelle condizioni lo specialista Emerson di riagguantare il pari.

La Pro era andata per prima in vantaggio con Sprocati, dopo 5 minuti di gioco. Poi all’11 e al 25 il pareggio e il vantaggio del Livorno con Maicon e Siligardi. Quidi, al 40′, il pareggio ancora ad opera di Srocati, oggi sostituto di Marchi. Nella ripresa, come detto, le reti di Luppi, all’81’ e di Emerson all’86’.

Buona la prova di carattere della squadra allenata da Scazzola, ma difesa ancora incerta e, soprattutto, prestazione incolore di Ronaldo, ancora lontando da una condizione di forma accettabile.

Per quanto riguarda la classifica, la Pro è sempre in zona playout, ma adesso con sette squadre nel giro di due punti. E lunedì prossimo, in posticipo serale, importante scontro salvezza a Chiavari tra Entella e Pro Vercelli.

Biud 10 dona 15 mila euro a Angsa No-Vc

La consegna dell'assegno di Biud 10

La consegna dell’assegno di Biud 10 ad Angsa

Un assegno grande per una cifra importante. Non tanto per l’importo sopra segnato, 15 mila euro (che comunque non sono affatto da disprezzare) quanto per il fatto che con questo importo è stato avviato un percorso che porterà, da qui in poi, ad un costante intervento di Biud 10 a favore dell’associazione che a Novara e a Vercelli si occupa del problema dell’autismo e del sostegno alle famiglie delle persone colpite da questa patologia.

La cifra è stata ufficialmente consegnata questa mattina dal presidente di Biud 10, Michele Bodo, alla presidente di Angsa Novara, Benedetta Demartis. La cerimonia si è svolta nei nuovi locali di cui l’associazione per l’assistenza alle famiglie dei soggetti colpiti da autismo ha a disposizione a Vercelli, in corso Palestro 86. Erano presenti anche la vicepresidente, Francesca Debernardi e Massimo Di Lauro, responsabile della Aps Enrico Micheli Onlus, il braccio operativo di Angsa.

La somma devoluta servirà a coprire per 2/3 le spese delle famiglie per gli spostamenti a Novara; la restante parte servirà invece ad avviare un progetto di formazione per il personale scolastico che a Vercelli dovrà offrire sostegno ai bambini autistici inseriti nelle strutture scolastiche cittadine.

Vercelli: il sindaco si prende le deleghe dei due assessori dimissionari

Il sindaco Maura Forte

Il sindaco Maura Forte

Giornata convulsa, l’ennesima in questa settimana, per il primo cittadino di Vercelli, Maura Forte, alle prese con una crisi alle porte a causa di una maggioranza sempre meno coesa. Dopo l’interruzione, e successiva sospensione del Consiglio comunale, questa mattina, a causa della mancanza di numero legale dei consiglieri, ecco in serata la decisione di assumere in prima persona le deleghe dei due assessori di SiAmo Vercelli (Perfumo e Delsignore) che si erano dimessi nei giorni scorsi. Questo, probabilmente, per verificare nel fine settimana le strade possibili per scongiurare la crisi.

In serata è arrivata anche una dichiarazione ufficiale di Maura Forte: «Partirei dalle assenze al Consiglio comunale odierno, alcune delle quali mi erano state comunicate e che sono dovute a cause di forza maggiore (cure ospedaliere, permanenze all’estero ecc.). Altre sono state determinate da impegni professionali di alcuni consiglieri.

«Il mio rammarico – dichiara il sindaco – è nei confronti della Città che ha fretta di ottenere risultati e verso la quale non diamo un buon servizio interrompendo una seduta di Consiglio e spostando di parecchi giorni l’esame dell’ordine del giorno. Sottolineo, questo si, che il senso di responsabilità, a mio modo di vedere e di agire, deve contraddistinguere, sempre, tutti i consiglieri».

Sull’interruzione della seduta consiliare, Maura Forte fa poi riferimento ad episodi simili accaduti in passato: «Vorrei che non si dimenticasse che ci sono stati momenti analoghi durante la precedente amministrazione di centro destra e Corsaro aveva peraltro ritenuto di arginare tale eventualità con la doppia convocazione. Nessuno allora ne ha fatto un dramma. Non lo faccio neppure io. Mi sono assunta in prima persona le deleghe dei due assessori dimissionari sino a mie nuove nomine. La mia priorità è lavorare per Vercelli, visto che il 67,5% degli elettori mi ha dato questo compito, e continuo a farlo con il massimo impegno».