Redazione

Questo utente non ha condiviso alcuna informazione biografica

Homepage: http://www.radio-city.it


Post di Redazione

Riaperto a Vercelli il sottopasso del rione Isola

il sindaco Maura Forte

il sindaco Maura Forte

Il sottopasso che collega via Restano con Piazza S. Eusebio, nella zona nord di Vercelli, è stato riaperto al traffico. Il calendario dei lavori è stato sostanzialmente rispettato con circa sei settimane di chiusura per i veicoli e, in modo discontinuo, per ciclisti e pedoni. Si è provveduto ad una serie di interventi di carattere conservativo e di riqualificazione architettonica delle strutture dell’infrastruttura nevralgica per il collegamento delle due zone di Vercelli separate dalla linea ferroviaria Milano-Torino. In virtù di questa importante funzione e dello stato di degrado delle strutture interessate, era necessario un intervento urgente di restauro.E’ prevista, nelle prossime settimane, una sospensione temporanea del traffico veicolare di qualche ora per il montaggio dei nuovi corpi illuminanti. Continua >

Convenzione Città Studi Biella e Università del Piemonte Orientale

la firma della convenzione

la firma della convenzione

Nell’ottica di potenziare ulteriormente la sinergia con l’Università del Piemonte Orientale (UPO), Città Studi Biella ha siglato una convenzione per il finanziamento di un contratto da ricercatore a tempo determinato. Per rispondere alle esigenze di ricerca e didattica relative al campo dell’Infermieristica generale e speciale, espresse dal Dipartimento di Medicina Traslazionale dell’UPO, il finanziamento prevede un contratto di durata triennale, con possibilità di proroga per altri due anni, con regime di impegno a tempo pieno presso la sede di Biella, in cui è attivo il corso di laurea triennale in Infermieristica. Continua >

A Novara al via il “progetto profughi”

RIFUGIATI X ASSA 1ll “progetto Profughi” vede il Comune di Novara e Assa spa impegnati nel coinvolgimento di alcuni tra i richiedenti asilo ospitati in città in servizi volontari di pubblica utilità. Il progetto, che è stato concertato con la Prefettura di Novara e seguito dall’assessore alle politiche sociali Elia Impaloni, vede l’impiego di 30 profughi di diverse nazionalità in diversi servizi: otto lavoreranno con Assa, dieci con il servizio verde pubblico comunale, due con il servizio segnaletica e cinque con il servizio lavori pubblici. Continua >