Publycom

Questo utente non ha condiviso alcuna informazione biografica


Post di Publycom

A Novara le stampe che raccontano un secolo di architettura

 

La Novara Ottocentesca: le Stampe Guerra si raccontano” è un’esposizione di stampe organizzata dai Musei della Canonica del Duomo di Novara inaugurata lo scorso novembre. Presenta una selezione di diciassette stampe ottocentesche raccolte dal collezionista e divulgatore di storia locale Franco Guerra (1927-2013). Le stampe esposte raccontano i cambiamenti e le trasformazioni architettoniche della città di Novara in un secolo, l’Ottocento, caratterizzato da un forte rinnovamento sociale ed economico: illustrano ad esempio l’antico Duomo romanico prima delle demolizione a metà Ottocento, la cupola di S. Gaudenzio dell’Antonelli, l’Istituto Tornielli-Bellini ma anche costruzioni oggi scomparse come il Teatro Politeama, distrutto nel Ventennio per far posto all’attuale Palazzo delle Poste. Esposizione a cura di Alessandro Genta con la collaborazione di Luca Di Palma, conservatore dei Musei della Canonica.  La mostra è aperta dal mercoledì alla domenica, dalle ore 9 alle 18, sino a domenica 12 gennaio 2020 (chiusa il primo gennaio). L’ingresso alla mostra è compreso nel biglietto dei Musei della Canonica.

Ultimo dell’anno a Vercelli in compagnia della Camerata Ducale

Anche quest’anno torna il tradizionale evento dell’ultimo dell’anno a Vercelli con la Camerata Ducale:appuntamento martedì 31 dicembre al Teatro Civico alle ore 19,30 – orario che non interferisce con il cenone di Capodanno – per un concerto fuori da ogni schema e rigorosamente a ingresso gratuito. Come sempre gli abbonati al Viotti Festival hanno diritto a una prelazione che assicura la loro presenza in sala (ritiro ingressi al Civico domenica 29 dalle 17 alle 20), mentre tutti gli altri spettatori dovranno recarsi per tempo ai botteghini lunedì 30 dicembre, sempre dalle 17 alle 20, tenendo presente che i posti disponibili non sono moltissimi e la richiesta è invece sempre elevatissima. Ma una volta che ci si sarà assicurati il posto in sala si verrà ripagati da una vera e propria “avventura musicale” tutta giocata sul ritmo, sul divertimento e sulla sorpresa. L’entusiasmo dei musicisti della Camerata Ducale, la passione e l’esuberanza del loro direttore e solista Guido Rimonda, la simpatia degli ospiti, la varietà delle trovate sceniche saranno garanzia di una serata davvero unica. Inutile cercare di conoscere il programma in anteprima poiché sarà rigorosamente a sorpresa. Si può soltanto svelare che non mancheranno né le musiche da film né i più romantici valzer, che si ritroveranno classici, evergreen e anche qualche curiosa novità, che uno spazio speciale sarà riservato alla danza (con risultati esilaranti), che un oggetto quotidiano come il telecomando avrà un ruolo da protagonista… e che ci saranno giochi, musicali e non, i quali coinvolgeranno il pubblico in modo tutt’altro che prevedibile. E al termine, nel foyer del teatro, gran finale con scambio degli auguri insieme a solisti e orchestrali, tra spumante e panettone per tutti. Un’occasione specialissima per salutare l’anno nuovo con classe ma anche tanta ironia: il modo migliore per brindare al 2020 che arriva!

Fine dell’anno all’Oasi Zegna

A Bielmonte – Oasi Zegna momenti suggestivi in questi ultimi scampoli dell’anno: sabato 28 dicembre, al pomeriggio – dopo la chiusura degli impianti – le piste si illuminano con la tradizionale fiaccolata dei maestri di sci dedicata alla Madonna degli Sciatori. Un evento tradizionale che allieta l’attesa del Capodanno.
A seguire, Santa Messa presso la Sala Rododendro dell’albergo ristorante Bucaneve. Per festeggiare la fine del 2019 e l’arrivo del 2020, l’Oasi Zegna allestisce per martedì 31 dicembre un cenone d’autore nell’albergo ristorante Bucaneve. A ideare il menù, e a curarne l’esecuzione, la mano esperta dello chef Ernesto Tonetto. In alternativa, per chi vuol trascorrere la serata di fine anno nel contesto naturalistico dell’Oasi Zegna, è da provare la salita con le ciaspole fino all’Alpe Moncerchio, dove ci sarà una cena di prodotti tipici. Maggiori informazioni e dettagli sul sito oasizegna.com