Publycom

Questo utente non ha condiviso alcuna informazione biografica


Post di Publycom

Oryza. I mestieri del Riso.

Si è inaugurata ieri presso la sede di CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia a Torino, in via delle Rosine, 18 la mostra Oryza. I mestieri del Riso. Infatti in occasione del premio Bocuse d’Or, CAMERA, in collaborazione con Agenzia Turistica Locale della provincia di Novara e Regione Piemonte, ha presentato la mostra che sarà visitabile fino al 12 giugno con ingresso gratuito, di fotografie di Guido Montani e immagini d’archivio gentilmente concesse dal Museo Etnografico della Bassa Novarese di Tornaco.
La mostra, dedicata ai paesaggi e ai lavoratori delle risaie, invita a riflettere sulle differenze e le analogie tra presente e passato e sul ruolo del lavoro ieri e oggi.

Il paesaggio della Bassa Novarese è una cartolina dai colori scintillanti, soprattutto in primavera quando l’azzurro delle risaie allagate riflette il cielo e la catena del Monte Rosa, trasformando l’orizzonte in un mare a quadretti, prima di tramutarsi nel verde intenso delle piantine di riso che crescono nell’acqua in estate e nel giallo dorato, sul farsi dell’autunno, delle spighe dai chicchi maturi.
Oggi il riso caratterizza fortemente non solo il contesto ambientale, ma anche quello culturale, tradizionale e turistico, nonché ovviamente quello gastronomico visto che la più classica ricetta del Novarese, la paniscia, è proprio a base di riso.
La storia dei piccoli borghi della pianura risicola della Bassa è quindi fatta di intrecci tra uomo e natura, industria e agricoltura, tradizione e modernità, elementi che, come i canali d’acqua che si incontrano nella trama delle risaie, riflettono il profilo del Novarese, diventando nel contempo un tratto distintivo della sua identità.

Per info ATL della Provincia di Novara
Tel. 0321 394059

Il 9 giugno Lucia Cuffaro a Spazio LILT insegna il benessere

Sabato 9 giugno dalle 18.30 alle 21.30 siamo tutti invitati a partecipare al Seminario teorico – pratico che sarà tenuto da Lucia Cuffaro, scrittrice esperta di autoproduzione, conduttrice della rubrica “Chi fa da sé” in onda su Unomattina in Famiglia e presidente del Movimento per la Decrescita Felice. Durante l’evento, che si terrà a Spazio LILT, il centro Oncologico multifunzionale sito a Biella in via Ivrea, 22, saranno consigliate le pratiche più semplici ed efficaci per rivoluzionare la cura quotidiana del corpo. Prendersi cura si sé e di tutta la famiglia in modo ecologico e salutare, attraverso l’autoproduzione dei prodotti più utilizzati per il viso, il corpo e i capelli adatti anche al periodo primaverile ed estivo sono alcuni degli insegnamenti che la nota conduttrice televisiva insegnerà in modo interessante ed anche interattivo. Infatti, chi lo vorrà, durante la serata potrà partecipare attivamente alla dimostrazione, sperimentando con le proprie mani le preparazioni, per provare la facilità del fai da te. Tanti momenti pratici e allegri, ma anche un approfondimento teorico importante grazie alla sezione introduttiva dedicata alla conoscenza degli ingredienti dannosi contenuti in molti prodotti per la cura del corpo venduti nella grande distribuzione organizzata. “ Per avere maggiori informazioni e per iscrizioni (i posti sono limitati) è possibile rivolgersi a LILT Biella: tel. 015 8352111 – info@liltbiella.it

FontanetoArteSapori, le 7 serate di quest’anno

Si parte sabato 9 giugno con gli “Otto Risotti”, si chiude sabato 30 giugno con il Gran Fritto Misto alla Piemontese: nel mezzo tante tipicità enogastronomiche, territorio e solidarietà.

E diciotto! Arriva quest’anno alla “maggiore età” FontanetoArteSapori, la rassegna enogastronomica che dal 2001 contraddistingue il giugno fontanetese. Il programma dell’edizione di quest’anno prevede sette serate, di cui tre di “degustazione” con cucina in collaborazione con una selezione di ristoranti della zona, e quattro “in piazza” con cucina a cura pro loco.
Il via è previsto sabato 9 giugno “in piazza” con un grande classico, gli “Otto Risotti”, di cui i primi due quest’anno cucinati con il Riso Novarese Razza 77. Si proseguirà giovedì 14 con la prima serata di degustazione dal titolo “Colline delle Langhe. Vigne di qualità”, una cena d’eccellenza dedicata ai vini e che prevede nel menu piatti con diversi Presidi Slow Food. Sabato 16 giugno “in piazza” sarà poi la volta di “Paniscia e Costine”, che vedrà l’incontro tra le cucine della Pro Loco di Fontaneto e quella di Sillavengo. Giovedì 21 giugno, protagoniste della serata saranno le Birre Artigianali Piemontesi, con in degustazione le birre di sei birrifici del Piemonte Orientale. Sabato 23 giugno si torna “in piazza” con i “Sapori Spagnoli” per gustare la Paella alla Valenciana e altre specialità della penisola iberica. Venerdì 29 giugno, in occasione dell’omaggio ai 3o anni di Fontaneto Ravioli, serata di degustazione e beneficenza in favore dei bambini africani del Benin. Infine, sabato 30 giugno, gran finale “in piazza” con il Gran Fritto Misto alla Piemontese, con ben quindici pezzi, a cura della Pro Loco di Brandizzo.
“Anche quest’anno ci siamo impegnati per proporre una rassegna che potesse unire la tradizione e i sapori del nostro Piemonte a momenti di solidarietà – afferma il presidente della Pro Loco Eraldo Teruggi – Saranno sette serate speciali, tra conferme di nostri cavalli di battaglia e qualche novità che è sempre la benvenuta.”
Il programma completo della manifestazione, che anche quest’anno si svolgerà sotto il palatenda di Piazza Unità d’Italia, è disponibile e scaricabile sul sito della Pro Loco www.prolocofontaneto.it. Per prenotazioni: tel 338.4659749 dalle 18.00 alle 21.00