Gioco didattico per evitare i pericoli domestici

(r.l.) Affy il fiutapericolo. E’ questo il soprannome del simpatico cagnolino che aiuta Carlotta, Luigi e tutti i bambini che ascoltano la loro storia a riconoscere i pericoli che, a volte, si nascondono nella casa di mamma e papà. Il racconto delle avventure di Affy e dei suoi amici è didattico e contenuto in un’apposita valigia insieme a giochi linguistici, motòri ed espressivi e letture di approfondimento per le maestre e i genitori. “Il progetto è stato pensato e realizzato per facilitare l’educazione alla sicurezza domestica dei bambini tra i 3 e i 6 anni di età – spiega Maurizio Bacchi, direttore del Servizio Igiene e Sanità Pubblica dell’Azienda Sanitaria di Biella – e si inserisce nel piano nazionale per la sicurezza in casa”. Il gioco potrà essere richiesto dalle scuole materne della provincia di Biella inviando la domanda al numero di fax 015-8495222

Gli incidenti domestici riguardano soprattutto i bambini da 0 a 4 anni, le donne, gli adulti con più di 65 anni e sono più numerosi di quelli stradali. Secondo i dati ufficiali, nel 2008 in Piemonte si sono verificati 2.081 incidenti in bambini di età inferiore all’anno, 8.359 nella fascia di età 1-3 anni e 3.448 in quella di età 4-5.Gli incidenti più diffusi sono i traumi e le ferite dovute alle cadute, soprattutto negli ultrasessantacinquenni mentre i bambini sono maggiormente soggetti a cadute, intossicazioni, ustioni ed elettrocuzione (folgorazione). Gli incidenti domestici sono la prima causa di morte in Italia nei bambini da 0 a 4 anni.