Il carnevale vercellese ha tradizioni antiche, fortemente legate alla figura di Bicciolano, simbolo stesso di questo periodo di feste, colori e balli. Tuttavia il re del carnevale vercellese resta avvolto dalle nebbie del passato: nei decenni si è scritto molto, si è inventato, realtà e leggenda si sono intrecciate fino a creare tante radici e svariati protagonisti, padri di questa maschera. Per questo al Museo Leone di Vercelli, sabato 22 febbraio alle ore 16, si andrà a cercare di districare i fili della storia, cercando di arrivare a far luce su questo personaggio chiave delle nostre tradizioni, lasciando la parola agli scritti e ai documenti. L’appuntamento, dal titolo Bicciolano e altri aneddoti sul carnevale vercellese (sec. XIX-inizi XX), condotto da Riccardo Rossi, vuole essere un piccolo omaggio al carnevale vercellese, con l’esposizione, inoltre, di qualche curiosità conservata negli archivi e nella biblioteca del Museo Leone e dell’Istituto di Belle Arti. Per partecipare alla visita non è obbligatoria la prenotazione e sarà sufficiente presentarsi presso la biglietteria del Museo Leone pochi minuti prima delle 16. Per tutti i tesserati Dedalo l’ingresso sarà gratuito mentre, chi lo desidera, potrà tesserarsi sul momento, beneficiando immediatamente dell’offerta. La visita sarà comunque aperta a tutti gli amici del Museo Leone al prezzo ridotto di 5 euro e permetterà in seguito di ammirare l’intero percorso espositivo. Maggiori info su museoleone.it