Un sentiero che attraversa la Conca dei Rododendri

Da metà maggio alle porte dell’Oasi Zegna fiorisce la Conca dei Rododendri, voluta da Ermenegildo Zegna e progettata negli anni Cinquanta dall’architetto Pietro Porcinai. È  un’esplosione di rossi, di rosa, di bianchi e di viola: una festa per gli occhi alla quale anche quest’anno sono dedicate le Passeggiate accompagnate promosse insieme a Grandi Giardini Italiani, il network che racchiude oltre 120 giardini in 12 regioni italiane. Nei weekend del 25-26 maggio e 1-2 giugno ci saranno due uscite al giorno, con partenza alle 10 e alle 14.30 da Casa Zegna, a Trivero, che si svolgeranno per circa due ore lungo un agevole sentiero. Ad accompagnare i partecipanti le guide naturalistiche, che illustreranno la magia della fioritura e i suoi segreti. Il 25 e 26 maggio, in occasione della Giornata Mondiale della Biodiversità, parteciperà all’escursione anche un esperto botanico che illustrerà la biodiversità del territorio compreso nell’Oasi Zegna. Sempre domenica 26 maggio un’altra novità di quest’anno: una passeggiata mattutina (partenza alle 10) per persone con disabilità lungo un sentiero dedicato ricco di rododendri e colori, percorribile in 45 minuti e provvisto di un comodo parcheggio riservato, accoglienza e punti di ristoro attrezzati. Un’altra uscita è prevista per il 30 maggio, con partenza alle 15,30.
Altro evento importante quello di domenica 2 giugno in occasione della Festa della Repubblica, con uno speciale concerto del Corpo Musicale di Portula alla Conca dei Rododendri dalle 14.30 alle 16.30.  Le opere site specific del progetto All’Aperto, disseminate fra Trivero e dintorni da artisti di fama internazionale come Daniel Buren, nel periodo delle fioriture sono ancora più belle da ammirare. La Conca dei Rododendri regala sorprese inaspettate come l’opera di Dan Graham “Two Way Mirror/ Hedge Arabesque”: una struttura in acciaio e vetro a rifrazione differenziata avvolge i visitatori in un gioco di riflessi, moltiplicandone gli sguardi sul paesaggio circostante. Spazio anche alla buona tavola e ai sapori del territorio con il punto degustazione allestito a Casa Zegna, dove si potrà fare, su prenotazione, un picnic con cestini di prodotti tipici o lasciarsi tentare dalla speciale rassegna gastronomica con proposte legate a menù fioriti. Tutte le info su www.oasizegna.com