ITIS e Istituto Comprensivo di Cossato presentano i risultati di un innovativo progetto di peer education
Tabacco ed alcol. Sono questi due temi che riguardano da vicino i nostri ragazzi che, dinnanzi a bisogni psicologici e di crescita che si presentano in adolescenza, si avvicinano a sostanze il cui consumo può comportare importanti problemi.
Compito della nostra società è quello di fare in modo che i ragazzi compiano scelte consapevoli e sappiano come dire “no”.
In questa direzione si è mossa LILT Biella che, in collaborazione con l’ITIS e l’Istituto Comprensivo di Cossato ha impostato un innovativo progetto intitolato “Pratiche di prevenzione” i cui metodi e risultati saranno presentati giovedì 31 maggio, dalle ore 20.30 presso l’Aula Magna dell’ITIS di Via Rosselli.
“Il progetto è iniziato due anni e mezzo fa – afferma Antonella Fornaro, psicoterapeuta responsabile del settore educazione alla salute nella scuola di LILT Biella”.
Il progetto è originale per le metodologie che sono state applicate. A tutti gli studenti partecipanti sono stati consegnati questionari di valutazione utili, da un lato, per avere un quadro sul consumo di tabacco ed alcol tra gli studenti, dall’altro per verificare il cambiamento degli atteggiamenti nei confronti di fumo ed alcol al termine dell’intervento.
L’evento è aperto a tutti: ai ragazzi di tutte le età, ai genitori e agli insegnanti che desiderano scoprire come è possibile comunicare, educare e fare prevenzione seguendo nuovi percorsi che stimolando interesse, uniscano efficacia e divertimento.
La serata vedrà la partecipazione attiva dei peer e degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, con un susseguirsi di momenti di intrattenimento divertenti ed originali, pensati e realizzati dai ragazzi stessi.