Anche in tempi difficili per gli spettacoli dal vivo, creatività e intraprendenza permettono di ottenere risultati sorprendenti. E’ questo il caso di Face to Face, l’appuntamento di sabato 19 settembre a Vercelli, dalle 15 alle 21, che rappresenta la risposta del Viotti Day and Night alle esigenze anticontagio. Face To Face, formula già apparsa e molto apprezzata nelle scorse edizioni del Viotti day and Night, diventa quest’anno il cuore della manifestazione. Non solo, ma si moltiplica: invece di una sola ambientazione, quest’anno gli spettatori ne avranno a disposizione ben 5. E non si tratta di luoghi qualunque, al contrario: Palazzo Tizzoni, Sala Capitolare dell’Abbazia di S. Andrea, Sala d’Ercole del Museo Leone, Arca e, dulcis in fundo, la spettacolare e normalmente chiusa al pubblico Torre dell’Angelo. Insomma, un concentrato emozionante dell’immenso patrimonio architettonico e storico di Vercelli. Qui, a partire dalle 15, il pubblico avrà l’opportunità più unica che rara di assistere a un concerto Face To Face, ovvero per uno spettatore solo (al massimo due se congiunti). Una sensazione irripetibile che, insieme al fascino del luogo, renderà i 10 minuti del concerto assolutamente indimenticabili. Per di più, il programma sarà “on demand”: lo spettatore potrà infatti scegliere il suo brano preferito in un “menu” di varie proposte che spazieranno dal Barocco al Novecento. Nel complesso, le esibizioni saranno 150, con organici che andranno dal violino solo, al duo, al trio di fiati, al quartetto d’archi, tutto naturalmente “Made in Camerata Ducale”, a partire dalla sicura presenza di Guido Rimonda, solista e direttore musicale del Viotti Festival. Dato il grande numero di richieste previsto, è indispensabile la prenotazione, che si può effettuare scrivendo a a biglietteria@viottifestival.it o chiamando 011 755 792 o cell. 329 126 07 32. Face To Face è un’iniziativa resa possibile da un grande sforzo organizzativo e dal sostegno della Città di Vercelli, senza dimenticare la disponibilità del Museo Leone.